A- A+
Politica
Governo, incredibile ma vero: asse Lega-Pd. Sintonia con Draghi, ira M5S e FI
(fonte Lapresse)

Sembrava impensabile. Sembrava impossibile. Sembrava inimmaginabile. E invece sta davvero accadendo. Qualcuno già lo chiama "il miracolo del governo Draghi". All'interno dell'esecutivo di "alto profilo" sta nascendo un asse tra la Lega e il Partito Democratico, ovvero le due forze politiche che fino a qualche settimana fa non erano avversari ma veri e propri nemici giurati. Le parole di oggi sui vaccini sono inequivocabili.

Matteo Salvini incontra per mezz'ora il premier Mario Draghi a Palazzo Chigi ("piena sintonia", leggi qui) e afferma: "Bisogna accelerare, proprio questa settimana al Mise c'è un incontro con le industrie farmaceutiche per ragionare di una sovranità vaccinale, per non essere dipendenti da quello che arriva dall'estero e dai contratti dell'Ue. Produrre in casa".

Negli stessi minuti l'ex sottosegretaria alla Salute in odore di riconferma Sandra Zampa, esponente di spicco del Pd e la voce Dem sul contrasto alla pandemia, dichiara: "Occorre essere autonomi nella produzione del vaccino". Le stesse parole, la stessa linea, la stessa strategia. Tutto in piena sintonia con Palazzo Chigi e il premier. E non a caso il Governatore dell'Emilia Romagna Stefano Bonaccini ha chiesto di riaprire dove le condizioni lo consentono. Esattamente quello che sta dicendo da giorni Salvini.

Non solo, Bonaccini si è spinto ad affermare: "Quando mi chiedono se sono imbarazzato per la Lega" in maggioranza, "io rispondo che avrà più imbarazzo chi girava con la maglietta 'No Euro' e oggi sostiene un governo guidato dalla personalità che ha salvato l'euro. Adesso dobbiamo aiutare il Paese e cercare di mettere da parte le divisioni. Verrà il tempo in cui la Lega e il Pd torneranno a dividersi. Ma oggi si deve insieme, ognuno con le proprie idee, fare di tutto perché l'Italia possa ripartire il prima possibile".

Certificata la nascita dell'asse Lega-Pd all'interno del governo, come dimostrano anche altri due fatti non secondari: l'incontro alla Camera di qualche giorno fa tra il leader del Carroccio e il segretario Zingaretti e la totale sintonia tra i ministri Giancarlo Giorgetti e Andrea Orlando, rispettivamente titolari dello Sviluppo economico e del Lavoro, sulle principali crisi aziendali, dall'Ex Ilva all'Alitalia.

Inevitabilmente questa sintonia inedita tra la Lega e il Pd, in particolare sui vaccini made in Italy ma non solo, con un canale privilegiato con Palazzo Chigi, sta creando parecchio malumore e non pochi fastidi all'interno dei 5 Stelle e di Forza Italia, che si sentono sempre più come marginali rispetto all'azione dell'esecutivo.

Commenti
    Tags:
    lega odgoverno asse lega pdgoverno draghi lega pd
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Francesca Lodo in lacrime I naufraghi contro Paul Gascoigne

    Caos all'Isola dei Famosi 2021. Video e foto

    Francesca Lodo in lacrime
    I naufraghi contro Paul Gascoigne

    i più visti
    in vetrina
    Maddalena Corvaglia senza reggiseno: "Non ascoltate chi..". Le foto

    Maddalena Corvaglia senza reggiseno: "Non ascoltate chi..". Le foto


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Arrivano le nuove Alpine A110 Trackside!

    Arrivano le nuove Alpine A110 Trackside!


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.