A- A+
Politica
Il Governo “petaloso”, inflessibile con i giusti, debole con violenti e no vax

“Gentili Roberto Fiore e Giuliano Castellino che ne dite, vi arrestiamo adesso o aspettiamo domani?” potrebbero aver detto i poveri agenti, sotto indicazione del Ministero dell’Interno, vessati dai due leader di Forza Nuova nella recente manifestazione “No Green Pass” a Roma.

Questo, un po’ provocatoriamente, pare il senso della difesa del Ministro Lamorgese di fronte all’opposizione schierata alla Camera. ”Non li abbiamo arrestati subito perchè volevamo evitare scontri con i compagni dei due ma soprattutto abbiamo voluto evitare di accrescere le tensioni”.

Capiamo la buona educazione del Ministro ma, in particolare dalle parti dove si è tenuta la manifestazione è normale dire “quando ce vò ce vò”, o no?

Un Governo inflessibile con i giusti, debole con violenti e no vax

I due poi, mica erano due sconosciuti alle forze dell’ordine. Certo che no, perchè rispettivamente sono il Segretario nazionale e il leader romano del partito di estrema destra fondato nel 1997. Due osservati diciamo “speciali”.

Ed allora risulta sorprendente averli lasciati manifestare impunemente in pace, senza autorizzazione, averli lasciati circolare anche se erano sotto sorveglianza speciale, magari con un terzo Daspo per “meriti sportivi”. Importante è non disturbare i violenti e magari (involontariamente o no) dare un sostegno al prossimo ballottaggio per il sindaco della Città Eterna. Perchè, si sa, l’onda nera, anche se il mare non è da tsunami, è sempre una bella arma da sventolare a mo’ di spauracchio.

Ma la soavità del nostro ordine pubblico non è stata scalfita nemmeno dal fatto che il corteo non avesse autorizzazione e gli stessi pseudo organizzatori avessero sfidato tutti annunciando pubblicamente il piano a venire, cioè l’attacco alla sede della CGIL.

No, fermi cari poliziotti, prendetele e state calmi perchè se no i fascisti, i violenti, potrebbero agitarsi ed allora sarebbero guai. Guai grossi soprattutto se voi avete le mani e gli sfollagente legati. Peccato avere una grande polizia e non usarla bene quando serve.

Un Governo inflessibile con i giusti, debole con violenti e no vax

Ed intanto in questa strategia della “confusione” più che della “tensione” i trombettieri della sinistra , coerenti con il loro modus operandi in prossimità di qualsiasi elezione (anche quella per il sindaco di Paperopoli), agitano lo spettro della marea nera che avanza.

Così come il toro si infuria alla vista del rosso i trombettieri si agitano appena vedono qualcosa di nero, senza distinguere se è un innocuo sasso di pece o magari un vero oceano di petrolio.

Ma così è, se vi pare. Le elezioni arrivano e qualsiasi cosa è buona per guadagnare consensi e soprattutto vincere la partita.

E tutto questo livore politico fa perdere un po’ l’orientamento su quello che invece è il vero gruppo violento che sta mettendo il paese in grave difficoltà. Questo gruppo non è quello dei “no green pass” che magari qualche ragione ce l’hanno pure (nessun lavoratore dovrebbe perdere il posto di lavoro se non ha la carta verde) ma il vero gruppo da colpire, magari con un pò di metodi di sana dittatura sanitaria, è quello degli irresponsabili, irriducibili, imbarazzanti no vax.

Un Governo inflessibile con i giusti, debole con violenti e no vax

Con la loro testardaggine quasi “criminale” stanno impedendo che si raggiunga una vera immunità di gregge, un qualcosa intorno al 90% di vaccinati, che permetterebbe agli italiani di dimenticarsi il green pass, forse le mascherine e tanti impedimenti vari. L’obbligo del vaccino anticostituzionale? Un rischio? No, soltanto un forte provvedimento di un Governo che vuole salvare dal virus tutti, senza se e senza ma.

Ecco forse la vera colpa di questo Governo è di essere esageratamente timido, in linea con il suo Ministro dell’Interno, nel trattare chi davvero non rispetta le regole, mette a repentaglio la propria salute e quella degli altri e poi pesa, in maniera esagerata, sul bilancio pubblico nel momento in cui si ammala.

Un Governo timido con pochi violenti e inflessibile contro chi, pur essendo vaccinato, vorrebbe evitare di spendere parte dello stipendio in tamponi per poter lavorare.

Ma in tutta questa contraddizione il vero fantasma nero dell’Italia di oggi, non sono i pochi, solitari violenti a marchio fascista e nemmeno i “no green pass” ma sono soltanto i no vax, veri nemici del paese, liberi di circolare ma anche di nascondersi per la vergogna.

Se ne conoscete qualcuno, diteglielo.

 

 

 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    fascistigovernono green passno vaxviolenti
    i più visti

    casa, immobiliare

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.