A- A+
Politica
"La guerra si ferma non inviando armi". Sabato in piazza a Roma

Giusto inviare armi all'Ucraina? Vota!


C'è un pezzo di Italia che non ci sta. Non ci sta a continuare a inviare armi all'Ucraina e a sottostare ai diktat degli Stati Uniti d'America, della Nato e dell'Unione europea. Un'Italia che si ritrova in piazza sotto lo slogan "La guerra si ferma non inviando armi". L'appuntamento è per sabato 25 febbraio alle ore 15 in piazza SS Apostoli a Roma.

La manifestazione viene organizzata da Democrazia Sovrana Popolare e il fondatore, Francesco Toscano, spiega in un audio ad Affaritaliani.it i motivi per cui è necessario scendere in piazza per fermare la guerra e soprattutto per fermare subito l'invio di armi a Kiev.

 

CLICCA QUI PER ASCOLTARE LE PAROLE DI FRANCESCO TOSCANO
 

CONDIVIDI IL SOSTEGNO TOTALE DI GIORGIA MELONI ALL'UCRAINA? CLICCA QUI PER VOTARE
 

locandina
 

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
armi ucrainabasta invio armi ucrainademocrazia sovrana popolareguerra ucrainaputinstop armi ucrainazelensky





in evidenza
Affari in rete

MediaTech

Affari in rete


in vetrina
Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024

Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024


motori
Bentley debutta nel mondo dell'Home Office alla Milano Design Week 2024

Bentley debutta nel mondo dell'Home Office alla Milano Design Week 2024

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.