A- A+
Politica
Marta Fascina, la regina di Arcore capace di graffiare chi la infastidisce

L'ex addetta stampa del Milan è la compagna di Silvio Berlusconi
 

Sono stato uno dei primi ad occuparmi proprio su Affari, quando era ancora completamente sconosciuta, di Marta Fascina (32), l’attuale compagna quasi – moglie di Silvio Berlusconi (86 a settembre). Marta non è campana come si sente dire in giro, ma è delle Provincia di Reggio Calabria. È tuttavia cresciuta a Portici, in provincia di Napoli e lì ha studiato fino alle superiori. Di lei Berlusconi ha detto: “Il rapporto di amore e stima e di rispetto che mi lega alla signora Marta Fascina è così profondo e solido che non c'è alcun bisogno di formalizzarlo con un matrimonio".

Si laurea in Lettere e Filosofia presso l’Università La Sapienza di Roma e diviene addetta stampa del Milan, mentre comincia anche una attività giornalistica. Grazie a Galliani è introdotta nel circolo di Arcore quando c’è ancora Francesca Pascale e scala rapidamente le posizioni fino a diventare la preferita di Re Silvio, sconfiggendo astutamente supposti “badanti”, femmine e maschi. Dai lineamenti delicati, sembra una dama dei tempi di Re Artù, bionda, alta e dalla carnagione chiara, ha incantato il fondatore di Forza Italia.

Ma se qualcuno pensava fino a poco tempo fa che fosse solo una bella statuina agli ordini e ai comandi di qualcuno si è dovuto rapidamente ricredere. È infatti recente la sua disputa mediatica con Renato Brunetta che ha raggiunto il calor bianco. La giovane deputata lo ha accusato di ingratitudine e soprattutto ha oltrepassato i sacri confini del politically correct ed ha attaccato Brunetta per il suo aspetto fisico definendolo “nano” ed accostandolo ad una scandalosa canzone “Il giudice” di Fabrizio De André che l’ha proiettata nelle prime pagine dei giornali.

Si capì allora che Marta era molto diversa dall’idea della “gattina ornamentale del Re”, come i media la dipingevano. Anzi, aveva delle affilate unghie e con quelle graffiava e come! Nessuno aveva mai avuto il coraggio di attaccare direttamente Brunetta per di più pubblicamente. Da ultimo è stata vista in tutte le riunioni politiche del centro – destra, come autorevole padrona di casa. Iconica quella in cui, nell’atrio, tiene dolcemente la mano sopra quella di Berlusconi a Villa Grande mentre ascolta attenta Salvini parlare.

Fascina più che la regina di Arcore è diventata la regina dell’ex Villa romana di Zeffirelli, che si trova in prossimità di un incantevole paesaggio archeologico segnato dai secoli, l’Appia antica. La sua definitiva incoronazione è stata una scelta di buongusto nell’operazione di depascalizzazione che il compagno ha avviato da tempo e a cui lei tiene (giustamente) molto.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    marta fascina





    in evidenza
    Oscar del Libro 2024, Perrino: "Ho fondato affaritaliani.it perché non sopportavo più le mani della finanza sui giornali"

    La kermesse pugliese che apre la stagione "Borgo in Fiore"

    Oscar del Libro 2024, Perrino: "Ho fondato affaritaliani.it perché non sopportavo più le mani della finanza sui giornali"

    
    in vetrina
    Canalis e Masolin, la strana coppia sul piccolo schermo

    Canalis e Masolin, la strana coppia sul piccolo schermo


    motori
    Bosch lancia il progetto RUMBA: innovazione negli interni dei veicoli autonomi

    Bosch lancia il progetto RUMBA: innovazione negli interni dei veicoli autonomi

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.