A- A+
Politica
Meloni, le minacce alla figlia e gli agguati in tv: intervenga Mattarella

Minacce choc alla figlia di Meloni, le persone perbene devono esprimere solidarietà

Le persone perbene, anche chi non l’ha votata, devono esprimere solidarietà a Giorgia Meloni e a sua figlia Ginevra, per le gravi minacce di morte subite. Parole intrise di odio, molto preoccupanti, che Sergio Mattarella, per primo, dovrebbe condannare. Bene il ministro forzista, ex monarchico, Antonio Tajani, che ha detto: “Se qualcuno pensa di condizionare l'azione di questo governo, con la violenza, si sbaglia di grosso. Mi auguro una condanna trasversale dell'accaduto”.

Una mascalzonata, nella serata di ieri, anche in tv. Murgia Michela, livorosa scrittrice, intervistata, in ginocchio, da Giovannino Floris, bersaniano, su “La 7 tv, ha affermato, senza contraddittorio: “Due entità perseguitano lo scrittore Saviano: la camorra e Giorgia Meloni".

Più che un talk, “Di Martedì” si è trasformato in un’aggressione, sistematica, alla Presidente del Consiglio. Perché Urbano Cairo, l’editore  de “La 7”, non chiede al conduttore, bersaniano, Giovannino Floris: “Scusa, perché riservì il posto d’onore, e i relativi mega-compensi da star, a “Sant’oro”? Non esageri a considerare la bocca della verità “Michele chi?”che, nei decenni in Rai, ha perso tutte le battaglie politiche (nonno Berlusconi è ancora in campo !) e ha incrementato solo i suoi conti in banca?”.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
mattarellameloni





in evidenza
Affari in rete/ Emiliano, Decaro, Laforgia e Leccese nella copertina dei Beatles "Let it be"

Guarda le foto

Affari in rete/ Emiliano, Decaro, Laforgia e Leccese nella copertina dei Beatles "Let it be"


in vetrina
Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024

Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024


motori
Lexus alla Milano Design Week 2024: il futuro del design automobilistico

Lexus alla Milano Design Week 2024: il futuro del design automobilistico

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.