A- A+
Politica
Piantedosi: "Dossieraggio? Ora controlli più severi e rotazioni ai vertici"
Il ministro degli Interni Piantedosi durante la conferenza stampa

Piantedosi: "Sulla strage di Bologna le polemiche sono strumentali. Le responsabilità neofasciste sono chiare"

Il governo Meloni deve fare i conti con la polemica suscitata dalle dichiarazioni del capo della comunicazione della Regione Lazio sulla strage di Bologna, il braccio destro del presidente Rocca ha negato la matrice neofascista e questo ha scatenato una bufera con la premier Meloni che avrebbe chiesto le dimissioni di Marcello De Angelis. Sull'argomento adesso è tornato anche il ministro dell'Interno Piantedosi: "Ho più volte detto pubblicamente - spiega il titolare del Viminale al Corriere della Sera - che la matrice accertata è quella riferita esclusivamente alla verità giudiziaria, che ci ha consegnato una responsabilità incontrovertibile di personaggi militanti nel terrorismo neofascista di quegli anni. Ho fatto chiaramente riferimento alla verità giudiziaria. Ogni strumentale polemica su questo momento è opera di chi pretende di avere l'esclusiva dell'indignazione rispetto a una delle pagine più dolorose e vergognose della nostra storia. Ognuno di noi ha una storia pluridecennale che parla da sé".

Piantedosi affronta anche il tema del dossieraggio, dopo il caso sollevato dal ministro della Difesa Crosetto che coinvolge un sottufficiale della Guardia di Finanza per i presunti ricatti a politici e vip in merito a file segreti e alla fuga di notizie: "Sono certo - prosegue il ministro al Corriere - che i magistrati andranno fino in fondo per far luce sulla vicenda. Un'attività di dossieraggio finalizzata al condizionamento della vita politica, se confermata, sarebbe un'inaccettabile attività di destabilizzazione".

Leggi anche: Strage Bologna, Meloni vuole le dimissioni di De Angelis. Ma la Dx è spaccata

Leggi anche: Sondaggio, Elly Schlein non mette a segno il colpo: Pd ancora sotto il 20%

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
piantedosi





in evidenza
Elodie va in gol: San Siro e al Maradona, ma è mistero sui manifesti. Date e indizi

Annuncio col giallo

Elodie va in gol: San Siro e al Maradona, ma è mistero sui manifesti. Date e indizi


in vetrina
Pepsi, ristorante temporaneo in Duomo a Milano: atmosfere vintage e gusti americani

Pepsi, ristorante temporaneo in Duomo a Milano: atmosfere vintage e gusti americani


motori
FIAT Professional, arriva il cambio automatico AT8 sul nuovo Ducato

FIAT Professional, arriva il cambio automatico AT8 sul nuovo Ducato

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.