A- A+
Politica
Quirinale, Casini o Draghi. Sfida finale. Ecco chi è in vantaggio e perché
Pierferdinando Casini Mario Draghi

Quirinale, giallo Casellati in Forza Italia (esclusa dalla rosa del Centrodestra all'ultimo minuto)


Punto primo: il Centrosinistra non voterà mai nessuno dei tre candidati proposti ufficialmente dal Centrodestra (Carlo Nordio, Marcello Pera, Letizia Moratti). Chiarissime le parole dopo il vertice Pd-M5S-LeU, "cerchiamo un nome super partes, non contrapponiamo un'altra rosa".

Punto secondo: nel Centrodestra, e in particolare in Forza Italia, desta stupore l'esclusione nella rosa annunciata da Matteo Salvini in conferenza stampa di Maria Elisabetta Alberti Casellati. La presidente del Senato, infatti, sarebbe stata forse l'unica del Centrodestra che avrebbe potuto far breccia in Pd e M5S, anche e soprattutto perché avrebbe lasciato vuota la poltrona di seconda carica dello Stato. Difficile che possa essere la carta coperta da giocare in seguito, anche se tutto è possibile.

Punto terzo: con Mario Draghi a Palazzo Chigi, super-tecnico, fonti autorevoli di Pd-M5S e del Centrodestra spiegano che alla presidenza della Repubblica non può andare un altro tecnico, "altrimenti sarebbe la certificazione finale che il Parlamento è del tutto inutile". Serve quindi un politico, se Draghi resta premier. E, di conseguenza, sembrano tramontare le ipotesi Marta Cartabia ed Elisabetta Belloni.

Punto quarto: per uscire dall'impasse, stando a quanto spiegano fonti Dem e di Forza Italia, sembrano esserci ormai solo due soluzioni: Mario Draghi o Pierferdinando Casini al Quirinale. Il premier, che sicuramente garantirebbe l'Italia a livello internazionale vista la sua autorevolezza, lascia libera la casella di Palazzo Chigi e quindi senza un'intesa sul governo per arrivare a fine legislatura vede allontanarsi il Colle.

Il problema non è tanto il nome del premier, quanto il rimpasto che divide i partiti tra loro e al loro interno. Casini, politico navigato ex democristiano, è il candidato di Matteo Renzi, che dietro le quinte sta lavorando per arrivare all'obiettivo. Letta lo voterebbe (piace molto al ministro Dario Franceschini), anche se deve placare la sinistra Dem.

Salvini non stravede per Casini, è noto, ma per la Lega, probabilmente, sarebbe meglio di Draghi (rischio elezioni nel 2022) e sicuramente di Giuliano Amato. Antonio Tajani, di fatto, ha già affermato che Forza Italia non si direbbe di no e anche ai 5 Stelle potrebbe andar bene avendo sostenuto con la fiducia il Conte II.

In sostanza, escludendo che il Centrodestra voglia andare alla prova di forza in Aula con uno dei tre nomi annunciati oggi, si profila un rush finale Draghi-Casini, con l'ex presidente della Camera in leggero vantaggio sul premier per motivi squisitamente politici.

 


LEGGI ANCHE:

Quirinale, Salvini: sono fiducioso. Basta no, lavoriamo per un si

Quirinale, Mirabelli (Pd): "Sbagliata una rosa di parte allunga solo i tempi"

Quirinale, la new entry Sessa: "Come il primo giorno di scuola"

 

 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    quirinale casini draghi
    in evidenza
    CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

    Pnrr e opportunità per le Pmi

    CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

    i più visti
    in vetrina
    Meteo, Italia nella morsa del caldo africano di Hannibal, picchi fino a 34°C

    Meteo, Italia nella morsa del caldo africano di Hannibal, picchi fino a 34°C


    casa, immobiliare
    motori
    Volkswagen presenta i nuovi suv ID.5 e ID.5 GTX coupé 100% elettrici

    Volkswagen presenta i nuovi suv ID.5 e ID.5 GTX coupé 100% elettrici


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.