A- A+
Politica
Sanità, dl liste d'attesa senza soldi. Le casse dello Stato sono vuote

Liste d'attesa, mancano i fondi: la misura oggi in Cdm sarà in versione "light"

Il governo Meloni si appresta a portare oggi in Consiglio dei ministri il decreto sulle liste d'attesa. Ma la misura annunciata dall'esecutivo rischia di diventare poco più di uno spot elettorale in vista delle elezioni di sabato e domenica prossimi. I fondi a disposizione, infatti, sono veramente pochi. Saranno stanziati - in base a quanto risulta a Il Fatto Quotidiano - 300 milioni di euro a fronte di costi stimati fra i 6/700 e 1,3 miliardi. Il resto dei fondi finirà in un disegno di legge con i tempi lunghi e incerti dell’iter parlamentare. "Alcune misure saranno subito operative dopo il Consiglio dei ministri: penso all'aumento del tetto di spesa per l'assunzione di personale sanitario che passerà dal 10 al 15%", ha spiegato il ministro della Salute Orazio Schillaci.

Leggi anche: Esami e visite nel weekend: così il governo vuole tagliare le liste d'attesa

Furia delle Regioni, convocate solo ieri dopo settimane - prosegue Il Fatto - di anticipazioni sui giornali e senza nemmeno uno straccio di bozza. Ma anche i giuristi del Quirinale hanno messo paletti, non rilevando l’urgenza di riaffermare per decreto norme in parte esistenti e mai applicate, come il divieto di chiudere le agende di prenotazione per una visita o esame e il diritto di ottenere la prestazione pagando solo il ticket ad un privato quando il Servizio sanitario nazionale non la garantisce nei tempi previsti. I medici protestano per una misura tanto attesa che nel concreto sarà rimandata a data da destinarsi.






in evidenza
Ferragni, arriva un altro colpo basso: un socio contesta la gestione di Fenice

L'influencer di nuovo in tribunale

Ferragni, arriva un altro colpo basso: un socio contesta la gestione di Fenice


in vetrina
G7, tutti pazzi per i panini di Ciccio 2.0: conquistata la delegazione americana

G7, tutti pazzi per i panini di Ciccio 2.0: conquistata la delegazione americana


motori
Alfa Romeo Junior VELOCE: debutto elettrico da 280 CV

Alfa Romeo Junior VELOCE: debutto elettrico da 280 CV

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.