A- A+
Politica
Schlein era assessore al Patto per il Clima, spieghi che cosa (non) ha fatto
Elly Schlein

Pagine e pagine di colore e di lacrime struggenti senza alcun cenno alle responsabilità di chi da sempre amministra la regione

 

L'11 febbraio 2020 viene nominata vicepresidente della regione Emilia-Romagna e assessore con deleghe regionali al welfare e al Patto per il Clima. Avete letto proprio bene, assessore con deleghe al Patto per il Clima. Stiamo parlando della segretaria del Partito Democratico Elly Schlein che ha avuto, senza alcun pudore, l'idea di fare il nome del suo avversario (sconfitto) alle primarie del Pd, Stefano Bonaccini, per il ruolo di commissario per l'emergenza e la ricostruzione dell'Emilia Romagna dopo la devastante alluvione.

Nessuno nega i cambiamenti climatici che riguardano l'intero pianeta, ma evidentemente quel mondo perfetto della rossa Emilia Romagna appartiene solo ai film in bianco e nero di Don Camillo e Peppone (nei quali tra l'altro c'è proprio una parte sull'esondazione del fiume Po a Brescello). I giornaloni del mainstream si guardano bene dal mettere in dubbio l'operato della giunta Bonaccini-Schlein e anche di quelle precedenti, tutte di Centrosinistra. Pagine e pagine di colore e di lacrime struggenti senza alcun cenno alle responsabilità di chi da sempre amministra la regione. La domanda sorge spontanea: che cosa ha fatto la signora Schlein come assessore con deleghe al Patto per il Clima? Perché in altre regioni, come in Veneto, ha piovuto più che in Emilia ma non c'è stato il disastro che vediamo ormai da giorni a ogni tg?

Domande lecite, legittime, che tutti dovrebbero porsi e alle quali la segretaria del Pd doverebbe rispondere. E invece che fa? Propone Bonaccini commissario affermando che è il "momento dell'unità nazionale". Giorgia Meloni così gongola perché di fatto l'acqua e l'alluvione si sono portate via anche l'opposizione principale in Parlamento e nel Paese.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
elly schlein emilia romagna clima alluvione





in evidenza
Annalisa snobba il marito: "Sanremo? Non ci siamo visti, avevamo da fare: è andata così"

Guarda il video

Annalisa snobba il marito: "Sanremo? Non ci siamo visti, avevamo da fare: è andata così"


in vetrina
Milano, inaugurato il primo murale in Italia dello street artist Obey

Milano, inaugurato il primo murale in Italia dello street artist Obey


motori
Kia svela EV3: il nuovo SUV elettrico compatto con 600 km di autonomia

Kia svela EV3: il nuovo SUV elettrico compatto con 600 km di autonomia

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.