A- A+
Politica
Schlein in ripresa, Meloni in calo: l'inutile ossessione per i sondaggi
Giorgia Meloni, 46 anni, premier dal 22 ottobre 2022. Elly Schlein, 37 anni, segretaria del Pd dal 12 marzo 2023

Schlein e Meloni: l'ossessione italiana per i sondaggi

Da quando Elly Schlein ha sconfitto il suo rivale Stefano Bonaccini, conquistando la segreteria del Pd, è partita la caccia ad analizzare gli spostamenti percentuali del consenso dei vari partiti negli ormai quasi quotidiani sondaggi politici. Al di là della felicità dei sondaggisti, che ormai sono stati reclutati nell’ampia pletora dei commentatori politici, negli altrettanti frequenti salotti di approfondimento politico televisivo e radiofonici, questo vezzo tutto italico, certamente non aiuta la politica e i politici. Ed è anche per questo motivo che forse in Italia, nei momenti di grande difficoltà, si ricorre, forse troppo spesso, all’ausilio di un governo cosiddetto tecnico, che scevro da qualsiasi tipo di interesse elettorale, può prendere anche decisioni magari impopolari, senza temere nessun tipo di contraccolpo a livello di consenso elettorale. 

Perché in questo caso non può non venire in mente il celebre aforisma di un grandissimo uomo politico italiano unanimemente riconosciuto Alcide De Gasperi, quando affermò che “un politico guarda alle prossime elezioni, uno statista guarda alla prossima generazione”. Ed è proprio di questo che per anni è il mantra che viene utilizzato dall’antipolitica per far risaltare come i politici guardino troppo al consenso elettorale e meno all’interesse comune. I sondaggi devono essere considerati per quello che sono, rilevazioni statistiche, spesso divergenti le une dalle altre, che devono essere valutate con la giusta misura da parte di tutti. Perché il rischio è quello di generare illusioni, speranze, dissidi e fraintendimenti che non giovano certo né a chi sta al governo, ma nemmeno a chi sta all'opposizione.

Senza contare che gli stessi sondaggi (forse occorrerebbe una maggiore attenzione nella loro diffusione perché come si sa le esagerazioni sono sempre nocive ) sono assai illusori e soprattutto poco indicativi sul lungo periodo, perché essendo frutto delle impressioni momentanee di singoli cittadini, si prestano a componenti, non ultima la contingenza del momento e la spinta emotiva di determinati avvenimenti o fatti dell’attualità che possono portare ad interpretazioni difformi e a volte fuorvianti, il cui loro sentire e la percezione cambiano nel tempo. 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
fdigovernomelonipdschleinsondaggi





in evidenza
Angelina Mango, raccolta di inediti: in uscita l'album "Pokè melodrama"

MediaTech

Angelina Mango, raccolta di inediti: in uscita l'album "Pokè melodrama"


in vetrina
Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024

Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024


motori
Nuova Smart Concept #5 SUV premium elettrico debutta a Pechino 2024

Nuova Smart Concept #5 SUV premium elettrico debutta a Pechino 2024

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.