A- A+
Politica
Forza Italia, Tajani: "Mi candido alle Europee, mia moglie mi perdonerà"

Forza Italia, Tajani: Mi candido alle Europee, mia moglie mi perdonerà

"Ho deciso di candidarmi alle prossime elezioni europee. Mi perdonerà mia moglie, mi perdona ormai da trent'anni e la mia famiglia se mi dedicherò alla campagna elettorale", le parole di Tajani al congresso di Forza Italia. / Fb FI

Tajani, con Salis candidata lavoro governo più difficile

"Il mio compito di ministro è risolvere il problemi, non di fare una campagna elettorale su questa questione. Grande rispetto per le scelte che ognuno fa però, obiettivamente, per noi è più difficile con una persona che si è candidata alle elezioni. Poi vedremo cosa accadrà". Antonio Tajani, ministro degli Esteri, risponde così a una domanda sul caso di Ilaria Salis dopo la decisione da parte di Avs di candidarla alle prossime elezioni europee. Il vicepremier di FI ha conversato con i cronisti a margine del Consiglio nazionale del partito in corso a Roma.

Riferendosi alla candidatura di Ilaria Salis alle prossime elezioni europee, Tajani parla di “un percorso che legittimamente ha scelto" precisando che "come ministro continuerò a fare tutto quello che ho fatto sempre. Ho sempre detto che a mio giudizio era un errore politicizzare la vicenda perché non avrebbe agevolato la nostra attività. Io continuerò a fare questo indipendentemente da questa scelta politica”.    “Sapevamo - sottolinea ancora il vicepremier di Forza Italia - quale era il suo orientamento politico e abbiamo sempre fatto il massimo per aiutarla fin dal primo giorno. Lo abbiamo fatto con discrezione. Io non ho mai politicizzato, mi sono comportato con lei come ho fatto con tutti i cittadini italiani che hanno problemi di vario tipo con la giustizia e con il rispetto dei diritti”.  Tajani ha poi ricordato i risultati ottenuti dal governo citando i casi di Alessia Piperno e Patrick Zaki, “persone che rischiavano molto più di lei”.      “Si lavora meglio sotto traccia che facendo clamore. Il clamore serve ad andare sui giornali a creare un caso politico ma non serve a risolvere un problema”, conclude.

Europee: Tajani, con Noi moderati per rafforzare Ppe

Con Noi moderati “c’è un percorso per rafforzare il percorso del Ppe in Europa. Stiamo dando vita a un progetto che vuole rinforzare il ruolo del Popolarismo europeo in tutte le istituzioni comunitarie. La nostra scelta di correre insieme non è solo un apparentamento elettorale. Prepariamoci a fare una campagna elettorale insieme”. Lo spiega Antonio Tajani dal palco del Consiglio nazionale di Forza Italia.    Ai lavori si è collegato in video anche Maurizio Lupi.  “Per noi - dice il leader di Noi moderati - non è un collegamento solo virtuale e ma è un progetto politico serio, per un’Europa più popolare moderata e responsabile. E per far tornare forte il Ppe  anche in Italia.

Zangrillo ‘con Tajani Italia protagonista in Europa, Forza Italia al suo fianco”

“Forza Italia sotto la guida del segretario Antonio Tajani sta crescendo ogni giorno di più. Da sempre al fianco del nostro presidente Silvio Berlusconi, oggi la sua leadership è sinonimo di forti radici e futuro. La sua candidatura alle elezioni Europee è la rappresentazione di tutti i nostri valori”. Lo afferma il ministro per la Pubblica amministrazione, e coordinatore regionale di Forza Italia in Piemonte, Paolo Zangrillo. “Antonio ha dedicato la propria vita in Europa e per l’Europa – aggiunge Zangrillo – e nessuno meglio di lui è in grado di garantire all’Italia un ruolo da vera protagonista: credibile, autorevole e rassicurante! Forza Italia sarà sempre al suo fianco! Buon lavoro ad Antonio, a tutti noi e a chi continua ad ispirarci da lassù”.






in evidenza
Affari in rete

Guarda la gallery

Affari in rete


in vetrina
Royal Family/ Meghan Markle è "troppo nuda": polemica per la visita in Nigeria

Royal Family/ Meghan Markle è "troppo nuda": polemica per la visita in Nigeria


motori
Renault Rafale: l'ibrido high-tech che ridefinisce il SUV coupé nel segmento D

Renault Rafale: l'ibrido high-tech che ridefinisce il SUV coupé nel segmento D

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.