A- A+
Politica
Ischia, Crimi: "Io e il M5S abbiamo risposto alle indicazioni di Di Maio"

Crimi: "Non conosco le motivazioni e la dietrologia ricostruita successivamente"


"Credo che sulla questione ormai si sia chiarito tutto, non si é trattato di un condono e lo affermano illustri giuristi, e gli interventi hanno interessato le sole case colpite dal terremoto". A parlare con Affaritaliani.it del caso Ischia, dopo le polemiche che hanno investito l'ex premier Giuseppe Conte, è Vito Crimi, ex parlamentare pentastellato (è stato anche reggente del Movimento per u lungo periodo) tirato in ballo dall'attuale vice-ministro alle Infrastrutture, il leghista Edoardo Rixi, come colui il quale gestì il pressing nel 2018 per far inserire nel Decreto Genova la norma su Ischia.

"Lo Stato - spiega Crimi - doveva decidere se quelle case, distrutte dal terremoto e con istanze pendenti su condoni precedenti (quelli sì condoni) erano meritevoli di contributo alla ricostruzione o meno, e andava fatto subito".

"In merito alla dinamica, a quell’epoca il capo politico era Luigi Di Maio e io mi attenevo alle indicazioni che mi arrivavano per la linea politica. Quali fossero le motivazioni, o tutta la dietrologia ricostruita successivamente, non la conosco e non mi interessa. Ricordo perfettamente che il governo nella sua interezza, compresi i ministri della Lega, avevano approvato in Consiglio dei ministri il decreto che già conteneva la norma sui Ischia. Che, successivamente, è stata migliorata e modificata in Parlamento".

"Ho condiviso quel testo e l’ho difeso e migliorato col prezioso contributo dei colleghi parlamentari e dell’allora ministro Costa, tanto da ridurre eventuali effetti che potessero essere negativi, o che solo lontanamente si sanassero situazioni a rischio ambientale o idrogeologico, vincoli che erano comunque nonnsono mai stati messi in discussione dalla nostra norma", conclude Crimi.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
vito crimi di maio ischia 2018





in evidenza
Fagnani in crisi con Mentana? L’indizio rivelatore che incuriosisce

La coppia più famosa del giornalismo

Fagnani in crisi con Mentana? L’indizio rivelatore che incuriosisce


in vetrina
Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024

Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024


motori
Fiat: Partner di Torino Capitale della cultura d’impresa 2024

Fiat: Partner di Torino Capitale della cultura d’impresa 2024

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.