A- A+
PugliaItalia
Assenze Amtab, è ancora bufera Il sindaco vuole chiarimenti

Il sindaco Antonio Decaro ha inviato una nota ai vertici dell’Amtab con la quale chiede di ottenere in tempi celeri una relazione dettagliata sul “caso assenteismo” verificatosi nei giorni a cavallo di Capodanno.

Si chiede - tra l’altro - di conoscere le motivazioni presentate per giustificare le assenze,  di conoscere  se permangono ad oggi assenze non giustificate e se - in questi casi - si siano avviati procedimenti disciplinari o si intenda farlo.

Un capitolo a parte è riservato ai permessi sindacali e ai permessi richiesti in base alla legge 104/1992, sui quali la nota chiede pure chiarimenti.

“Non stiamo conducendo una battaglia contro i lavoratori, anzi… - spiega Decaro - Vogliamo difendere chi fa il proprio lavoro onestamente e seriamente, nell’Amtab così come nelle altre aziende municipalizzate, per evitare che chi oggi, o in futuro, abbia reale necessità di un permesso o diritto alle ferie venga penalizzato dai furbetti di turno”.

In precedenza Decaro, ringraziando i Vigili Urbani per aver garantito la massima presenza e operatività anche a fronte delle emergenze vissute in città, aveva avuto di censurare le assenze del personale dell’Azienda municipale dei trasporti: “Da parte dell’amministrazione comunale c’è stata la disponibilità ad investire sull’azienda del trasporto pubblico locale, anche andando contro molti pareri. Il 22 dicembre il consiglio comunale ha generosamente approvato il piano di ricapitalizzazione che prevede un investimento di circa 6 milioni di euro per il risanamento della stessa azienda".

"Qual è la risposta? - proseguiva il sindaco - a fine anno ci sono stati 119 assenti. E’ un episodio che se si dovesse verificare ancora mi farà prendere in considerazione l’ipotesi della vendita della stessa azienda. Questo perché non trovo rispettoso e giustificabile il comportamento degli autisti e del personale che rispondono così all’ennesima apertura dell’amministrazione. Considero questi atteggiamenti un vero e proprio schiaffo ai cittadini che con le loro risorse finanziano un servizio che stenta a causa di molti furbetti”.

(gelormini@affaritaliani.it)

----------------------------

Pubblicato sul tema. Assenze, Decaro striglia l’Amtab: “Irrispettosi, si cambi o si vende”

                               Amtab, Comune approva il Piano di rilancio

                               Amtab, d'Ambrosio Lettieri (FI): "Commissione d'inchiesta su municipalizzate"

Iscriviti alla newsletter
Tags:
bariamtabassenzedecarochiarimentisindaati
i blog di affari
Cartelle esattoriali: quali anni d’imposta può chiedere il Fisco?
Dalla pandemia alla Nato, il doppiopesimo egocentrico della Svezia
Di Massimo Puricelli*
Giustizia civile: ok celerità ma attenzione ai diritti fondamentali
i più visti


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.