A- A+
Sport
Atleti morti, dopo Vialli teme anche Brambati: "Facevo flebo, mi affido a Dio"

Brambati: "C’erano allenatori che se non facevi la flebo la sera prima della partita, s’incazzavano"

 

Massimo Brambati, ex calciatore di serie A con Bari e Torino, allunga il fronte di chi ha un passato da atleta professionista e teme per la propria salute. Nel corso del «Processo 7 Gold» ha confessato: "Ho timore anch’io, vent’anni fa lo dissi e ricevetti una lettera della Figc che mi minacciava perché in tv avevo detto che prendevo il Micoren come caramelle e avevo delle prestazioni eccezionali".

 

 

"Quelli delle Iene vennero sotto casa. Prendevo l’Anemina, prima della partita. Ne sentivo l’effetto, infatti mi accelerava i battiti e la prontezza dei riflessi. Per quello che ho preso e che mi hanno messo davanti, ho paura. Avevo 20 anni e quindi li prendevo senza chiedere nulla. C’erano allenatori che se non facevi la flebo la sera prima della partita, s’incazzavano. Ora io mi affido a Dio".

Lo sfogo di Brambati, che dopo aver smesso di giocare è stato anche procuratore, fa seguito a quello di altri colleghi che, preoccupati dei numerosi casi di decessi tra i calciatori, chiedono che si faccia luce sui trattamenti ai quali si sono sottoposti nel corso della carriera.

LE PAROLE DI RADUCIOIU (EX MILAN, BRESCIA, VERONA E BARI)

LE PAROLE DI DINO BAGGIO (EX PARMA, JUVE, INTER E LAZIO)

Iscriviti alla newsletter
Tags:
dopingmassimo brambativialli




in evidenza
Caso gioielli, Scotti punge Fagnani: “Belva addomesticata? Devi fare i nomi”

La conduttrice vs Striscia la Notizia

Caso gioielli, Scotti punge Fagnani: “Belva addomesticata? Devi fare i nomi”


in vetrina
Affari in Rete

Affari in Rete


motori
Lamborghini Urus SE: l'icona dei super SUV diventa ibrida

Lamborghini Urus SE: l'icona dei super SUV diventa ibrida

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.