A- A+
Sport
Dzeko manda la Roma in semifinale di Europa League: ora il Manchester United
Edin Dzeko (Lapresse)

Roma-Ajax 1-1: la squadra di Fonseca vola in semifinale di Europa League. Dzeko risponde a Brobbey. Nel prossimo turno i giallorossi affronteranno il Manchester United che ha eliminato il Granada (e nel turno precedente era uscito vincente dal doppio confronto con il Milan). "Non li ho visti giocare, ma so che hanno fatto due buone partite contro l'Ajax, hanno difeso bene come fanno sempre le squadre italiane, tutti sappiamo che attaccante pericoloso sia Dzeko, poi ci sono Mkhitaryan, Smalling, giocatori che conosciamo bene. Non vediamo l'ora di giocare questa semifinale, sara' un duello all'altezza di questo torneo, perche' la Roma ha una grande tradizione e una grande storia", ha spiegato il tecnico del Manchester United, Ole Gunnar Solskjaer,

EUROPA LEAGUE, ROMA, DZEKO: "ALLA PARI COL IL MANCHESTER UNITED, IL MASSIMO PER LA ROMA"

"Ce l'abbiamo fatta, questa e' la cosa piu' importante di tutte anche se abbiamo sofferto non solo ad Amsterdam ma anche oggi, pero' la squadra ha tatto vedere di avere carattere anche dopo l'1-0, magari in passato avremmo mollato, oggi abbiamo corso tanto e tutti e alla fine ci siamo meritati la semifinale". In queste parole tutta la soddisfazione di Edin Dzeko dopo l'1-1 contro l'Ajax che ha dato alla sua Roma la qualificazione alle semifinali di Europa League. Sua la rete del pareggio dopo il vantaggio olandese. "Bisogna star li' e farsi trovare dove arriva la palla, a 35 anni magari una corsa in meno la faccia, ma mi faccio trovare pronto, sono contento anche per l'assist di Calafiori, non ha giocato tanto quest'anno ma alla fine e' stato decisivo in un quarto di finale di Europa League", dice l'attaccante bosniaco ai microfoni di Sky Sport. In semifinale la sfida contro il Manchester United. "Se siamo arrivati fin qui, vuol dire che possiamo giocarcela alla pari con anche il ManUtd, non abbiamo avuto un cammino facile, abbiamo eliminato squadre forti come Braga, Shakhtar, Ajax, ora abbiamo un'altra avversaria molto forte, con un nome importante, ma vale la stessa cosa per la Roma".  Stagione non semplice per Dzeko che non nasconde le difficolta' avute. "E' il mio sesto anno qui, ci sono stati tanti alti e bassi, a livello personale questa stagione non e' stata la migliore, ma non mi piace guardare indietro, quello che e' successo e' successo, ora guardiamo avanti, siamo in semifinale di Europa League e non credo che in tanti se lo sarebbero aspettati", spiega bosniaco che ha anche perso i gradi da capitano. "Per me indossare la fascia della Roma e' sempre stato un onore, ma gioco per la Roma, non per la fascia e daro' sempre il massimo, come ho fatto ieri, oggi e faro' domani, nient'altro. Difficile pensare oggi al futuro, ci sono le ultime partite, poi vedremo. Ci sono state cose difficili da accettare, ma sono sempre stato forte di testa, altrimenti non sarei arrivato fin qui, la forza mentale mi ha portato sempre avanti, non torno indietro, la cosa piu' importante e' la Roma, non la fascia, non Edin Dzeko". 

EUROPA LEAGUE: ROMA-MANCHESTER UNITED E VILLARREAL-ARSENAL LE SEMIFINALI

Roma-Manchester United e Villarreal-Arsenal, queste le semifinali di Europa League stagione 2020-2021. Il verdetto e' arrivato stasera dopo il ritorno dei quarti di finale. All'Olimpico i giallorossi, dopo il successo per 2-1 in Olanda, hanno pareggiato 1-1 contro l'Ajax. Ospiti in vantaggio al 4° della ripresa con Brobbey, al 72° il pareggio di Dzeko. Giallorossi in semifinale contro il Manchester United che dopo la vittoria per 2-0 nella gara d'andata in Spagna, batte con lo stesso risultato il Granada all'Old Trafford, grazie alla rete di Edinson Cavani al 6° del primo tempo e all'autogol di Vallejo al 90°. L'altra semifinale vedra' di fronte Villarreal e Arsenal. Gli spagnoli, che all'andata avevano vinto 1-0 in Croazia, hanno battuto 2-1 in casa la Dinamo Zagabria grazie alle reti di Paco Alcacer (36°) e Moreno (43°), inutile il gol di Orsic (74°) per gli ospiti. Gli inglesi, invece, dopo l'1-1 casalingo dell'andata, vincono con un largo 4-0 sul campo dello Slavia Praga con i gol di Pepe (18°), Saka (24°) e la doppietta di Lacazette (21° su rigore e 77°). Le semifinali sono in programma giovedi' 29 aprile (gare d'andata) e giovedi' 6 maggio (ritorno). La finale si disputera' mercoledi' 26 maggio a Danzica, in Polonia.

Fonseca, Dzeko ROMAFonseca e Dzeko (Lapresse)
 

EUROPA LEAGUE, ROMA IN SEMIFINALE. FONSECA: "ORGOGLIOSI DI RAPPRESENTARE L'ITALIA"

"Abbiamo avuto piu' problemi ad Amsterdam. Oggi abbiamo controllato gli attacchi dei nostri avversari, che hanno grande qualita', l'Ajax e' una grandissima squadra. Difensivamente abbiamo fatto una buona partita. Non ero mai arrivato in semifinale, essere qui e' un motivo d'orgoglio, stiamo rappresentando l'Italia e per questo siamo soddisfatti". Lo ha detto Paulo Fonseca, allenatore della Roma, dopo l'1-1 contro l'Ajax e il passaggio del turno in semifinale di Europa League. Il tecnico portoghese spende parole al miele per i ragazzi di Ten Hag: "L'Ajax e' una squadra fortissima - ammette a Sky Sport - e' difficile affrontare una rosa del genere. Sapevamo di essere in vantaggio e devo dire che abbiamo gestito bene la partita. Se l'anno prossimo saro' l'allenatore della Roma? Questa partita non cambia niente, il futuro non e' importante, ora non lo so e non sono preoccupato. Il presidente sta sempre vicino alla squadra, come il primo giorno". Fondamentale la rete dell'1-1 di Dzeko. "Cristante ha molta qualita' con la palla, per noi l'inizio della costruzione e' importante. Calafiori ha fatto bene e siamo stati felici di aver fatto il gol. Dzeko? E' motivato e sta giocando per la squadra", ha concluso Paulo Fonseca.

EUROPA LEAGUE, ROMA IN SEMIFINALE. PELLEGRINI: "VOGLIAMO FARE ANCORA TRE PARTITE"

"Sapevamo che l'Ajax e' una grande squadra. Oggi abbiamo dimostrato che il percorso di crescita sta andando avanti. E' importante trattenere l'euforia perche' vogliamo giocare ancora tre partite. Siamo partiti molto bene oggi, tutti i miei compagni sono grandi. Cerchiamo sempre di migliorarci per arrivare a vincere". Lo ha detto Lorenzo Pellegrini dopo il passaggio della Roma alle semifinali di Europa League grazie al pareggio nel ritorno contro l'Ajax. A dividere i giallorossi dalla finale c'e' il Manchester United: "Sappiamo che se si vuole fare qualcosa di grande bisogna battere le grandi squadre - prosegue a Sky Sport - Da domani ci penseremo. Calafiori? Dimostrera' a tutti il valore che ha, ha delle doti importanti. Gli ho detto di fare quello cio' che si sentiva", conclude.

ROMA-AJAX 1-1, GIALLOROSSI IN SEMIFINALE DI EUROPA LEAGUE. LA CRONACA

La Roma vola in semifinale di Europa League. Ai giallorossi basta un pari per 1-1 all'Olimpico contro l'Ajax, battuto 2-1 una settimana fa in Olanda. La squadra di Fonseca fatica contro i lanceri che comandano la partita già nel primo tempo, passano in vantaggio ad inizio ripresa con Brobbey e si vedono annullare il raddoppio, giustamente perché viziato da un intervento irregolare, dall'arbitro Taylor. A salvare la patria giallorossa ci pensa il solito Dzeko che trova il pari al 27', realizzando il trentesimo in Europa con la maglia della Roma. Il primo squillo del match lo regala l'Ajax al 4' con Tadic che si inserisce da sinistra e mette in mezzo un pallone pericoloso che la difesa di casa devia in angolo. I capitolini replicano con un'azione individuale di Pellegrini che rientra sul sinistro ma poi calcia debolmente tra le braccia di Stekelenburg. All'8' gol annullato a Veretout che è leggermente oltre la linea dei difensori sul passaggio di Dzeko. Con il passare dei minuti crescono gli olandesi che prendono in mano la partita e costringono la squadra di Fonseca a difendere molto bassa. Al 12' sugli sviluppi di un angolo dalla destra, Tagliafico salta tutto solo sul primo palo e prova a girare di testa ma la palla termina alta. Al 15' la Roma si salva dopo un errato disimpegno di Pau Lopez in ricostruzione, Klaassen ben servito in area calcia a porta praticamente sguarnita, con la difesa che salva nei pressi della linea di porta. Al 20' l'Ajax prova a liberare le corsie laterali per gli inserimenti degli esterni, Klaiber mette in mezzo un buon pallone per Tadic che prova il tocco ravvicinato, Lopez è pronto e blocca. Dopo la mezz'ora altra iniziativa dei lanceri da sinistra dopo una bella combinazione tra Neres e Tagliafico con il cross di quest'ultimo per Tadic che allunga il piede e devia con la punta, anche in questa circostanza il portiere di casa para.

Al 4' della ripresa doccia fredda per la Roma con l'Ajax che passa in vantaggio con Brobbey, appena entrato al posto di Antony. Lancio in verticale di Schuurs per il 19enne olandese che prende d'infilata Cristante e Mancini e con un morbido tocco sotto col destro scavalca Lopez in uscita. La risposta della Roma è affidata a un CALCIO di punizione di Pellegrini dai 20 metri, Stekelenburg controlla il pallone che finisce alto non di molto. All'11 gol annullato ai lanceri. Lancio in area per Brobbey che di destro impegna sulla destra Lopez, arriva Tadic e segna ma il gol era viziato da un fallo su Mkhitaryan. Taylor richiamato dal Var si accorge dell'errore e rimedia. Al 20' la Roma si scuote, azione individuale di Pellegrini che entra in area dal lato corto e poi centra un buon pallone che Martinez devia in angolo. Al 27' arriva il pari di Dzeko. Calafiori va via a Timber sulla sinistra, entra in area e centra sul secondo palo per Dzeko che col destro rasoterra insacca il pallone a fil di palo alla sinistra di Stekelenburg. Al 35' esce Calafiori a causa di un infortunio muscolare, al suo posto Villar, out anche Dzeko sostituito da Mayoral. Gli olandesi chiudono la partita in avanti con una formazione super offensiva ma la Roma si difende con ordine fino al triplice fischio di Taylor e può festeggiare il ritorno in semifinale in una competizione europea tre anni dopo la semifinale di Champions League. 

Commenti
    Tags:
    dzekoroma ajaxmanchester unitedroma manchester unitedeuropa league
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Conte e Lautaro: pace sul ring E Lukaku fa lo speaker. Video

    Inter, torna il sereno

    Conte e Lautaro: pace sul ring
    E Lukaku fa lo speaker. Video

    i più visti
    in vetrina
    Ferragnez: "Abbiamo comprato casa a Milano, sarà pronta nel 2022"

    Ferragnez: "Abbiamo comprato casa a Milano, sarà pronta nel 2022"


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Kia presenta la Sportage GT Line 30° Anniversario

    Kia presenta la Sportage GT Line 30° Anniversario


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.