A- A+
Sport
Juventus: in Champions League col Villareal, vincere è l'unica cosa che conta
Morata e Vlahovic (IPA)

Juventus-Villareal, mercoledì 16 il ritorno degli ottavi di Champions

La Juventus si riconosce nel motto coniato da Giampiero Boniperti: “Vincere non è importante: è l’unica cosa che conta”. Una dichiarazione di intenti che acquista un significato ancora più pregnante in occasione della gara di ritorno contro il Villareal, in Champions League: dopo l’1-1 in Spagna, lo 0-0 non basta e bisogna per forza vincere per passare ai quarti di finale. E’ il risultato della modifica della storica regola dei gol in trasferta, che in caso di parità valevano doppio: da questa stagione non è più così.

Crescono le chance di supplementari e rigori

C’è anche un altro lato della medaglia: in caso di 2-2 (o pareggio con ancora più gol), sarebbe il Villareal a non beneficiare delle reti realizzate a Torino e quindi si andrebbe ai supplementari. In generale, venuto meno il discrimine dei gol fuori casa, aumentano le possibilità che una partita a eliminazione diretta si possa decidere oltre i tempi regolamentari. Il vantaggio è tutto dalla parte di chi ha la panchina più lunga e una miglior condizione fisica e su questo non è che la Juve se la passi benissimo. Tuttavia, nonostante il maggior numero di sostituzioni introdotto con il Covid, stanchezza fisica e paura di perdere rendono la soluzione dei calci di rigore sempre molto probabili. Per quanto crudeli, i tiri dal dischetto rimangono il modo migliore per sbloccare una situazione di perdurante parità, anche per mancanza di alternativa. In principio era la monetina, con la quale contava solo la buona sorte, mentre in anni più recenti si è provato con Golden Goal e Silver Goal, durati come gatti in tangenziali. Il faccia a faccia dagli undici metri, tipo duello western, è sempre la via preferenziale.

Con Vlahovic per puntare alla Champions

La Juve deve prepararsi anche a questo, per continuare a coltivare i propri sogni europei. La squadra di Allegri è in prepotente risalita in campionato, ma a separarla dalla vetta della classifica ci sono troppi punti e troppe squadre: se l’ostacolo fosse solo uno, scommettere sulla rimonta sarebbe meno azzardato, ma così è davvero difficile. In Coppa Italia la strada è molto più agevole, dopo il successo di Firenze che invece pesa maggiormente perché i gol fuori casa in questa competizione valgono ancora doppio. Ma per le ambizioni della Juve non c’è altra prova d’esame che la Champions League, dove nelle ultime edizioni è uscita proprio agli ottavi di finale, contro avversarie non irrestistibili come Porto e Lione, e sempre per via del peso doppio dei gol realizzati in trasferta (dagli altri). Almeno questa volta non succederà e per tutto il resto c’è Dusan Vlahovic: alle brutte, un lancio lungo per innescare il numero 7 non è mai una scelta sbagliata.
 

Leggi anche: 

" Russia-Ucraina, fermate queste elites mondiali, stanno portando l'umanità alla distruzione

Guerra, benzina oltre 3 euro al litro e scaffali vuoti. Gli effetti in Italia

Guerra Ucraina? Anche in comunicazione, tra armi cinesi e laboratori biologici

Bonus energia: aiuti da 15mila euro di Isee in giù. Come funziona. I dettagli

M5s, Conte torna? Subito nuovi ricorsi. L'avvocato Borré pronto a rilanciare

Belen e Stefano De Martino sono tornati insieme: la conferma in un video

Sean Penn a Ctcf: "Zelensky la mia più grande ispirazione"

“Drive” di Daniel Pink: cosa guida davvero la motivazione nel lavoro

Enel, “Energie per Crescere” ha già interessato 700 giovani candidati

Mipel, al via la 121esima edizione della fiera dedicata alla pelletteria

Commenti
    Tags:
    champions leaguejuventus




    in evidenza
    Francesca Verdini e Andrea Giambruno: la strana coppia beccata al bar

    Guarda le foto

    Francesca Verdini e Andrea Giambruno: la strana coppia beccata al bar

    
    in vetrina
    Affari in rete/ Miele alleato per la salute dell'uomo: ecco tutti i benefici

    Affari in rete/ Miele alleato per la salute dell'uomo: ecco tutti i benefici


    motori
    Nissan record di vendite nel primo trimestre 2024 in Italia

    Nissan record di vendite nel primo trimestre 2024 in Italia

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.