A- A+
Sport
Juventus, Var choc: annullato gol regolare a Milik? Bonucci: "Candreva mi teneva in gioco". FOTO

Juventus, gol annullato a Milik. Il caso del fuorigioco di Bonucci

Polemiche e bufera moviola/VAR nel 2-2 di Juventus-Salernitana. I bianconeri recriminano sul gol annullato a Milik negli ultimi secondi di gioco (al 95°) che avrebbe portato la vittoria per 3-2. Invece il Var ha richiamato l'arbitro Mercenaro e alla fine la rete è stato annullata per un fuorigioco di Bonucci, espellendo tra l'altro Milik per doppia ammonizione (a causa dell'esultanza per una rete che poi non è stata convalidata, poi rosso anche per Allegri, Cuadrado e Fazio nel finale).

Ma sull'episodio scoppia il caso. Intanto fa discutere se la posizione di Bonucci potesse essere considerata di fuorigioco attivo. A caldo, l'ex arbitro Luca Marelli ha espresso i suoi dubbi a Dazn: "Per capire ciò che è successo serve valutare il fuorigioco attivo. Il regolamento dice nella regola 11 che un giocatore per partecipare attivamente al gioco deve "impattare", cioè avere un'influenza sull'azione. Qua c'è un colpo di testa di Milik, Bonucci è in fuorigioco ma non incide, fra l'altro è pure trattenuto dal difensore della Salernitana. Per me la decisione rimane incomprensibile. In questo caso non c'è un impedimento, è anzi il difensore che trattiene Bonucci. E il portiere non subisce alcun danno da Bonucci, non lo vede neanche nell'occasione"

Juventus-Salernitana, Bonucci in fuorigioco sul gol di Milik? Candreva lo tiene in gioco?

E poi, successivamente sono emerse immagini che fanno aumentare i dubbi sull'annullamento del gol segnato da Milik che avrebbe portato al 3-2 in rimonta sulla Salernitana: sembra esserci Candreva defilato e più indietro di tutti, compreso il difensore della Juventus. Secondo le immagini Sky Bonucci sarebbe tenuto in gioco da Candreva sul gol del 3-2: Bonucci è a 3.42 metri di distanza dalla linea, l'esterno della Salernitana a 2.90

Juventus, gol annullato a Milik. Le parole di Bonucci per fuorigioco: Candreva è più basso e lo dice il taglio dell'erba, non io

 "La spiegazione che mi è stata data - ha raccontato Bonucci - è stata che è stato rilevato un fuorigioco attivo. Sepe non sarebbe mai arrivato su quella palla, la mia posizione non interferisce su un intervento del portiere, lo dice il regolamento. Poi c'è il dubbio che non venga nemmeno calcolata la posizione di Candreva, nel fermo immagine non si vede. Io sono a meno di un metro, Candreva è più basso e lo dice il taglio dell'erba, non io. Mi auguro sia stato tenuto in conto, anche se l'immagine doveva essere completa ma non è successo. La posizione a prescindere non è attiva", le parole di Leonardo Bonucci nel dopo partita di Juventus-Salernitana.

 

 
Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    bonuccicandrevajuventusmilik




    in evidenza
    Il Roma Pride compie 30 anni: Annalisa madrina e Elly Schlein al corteo. FOTO e VIDEO

    Cronache

    Il Roma Pride compie 30 anni: Annalisa madrina e Elly Schlein al corteo. FOTO e VIDEO

    
    in vetrina
    PIcchi fino a 40 gradi (ecco dove). Ma poi nubifragi e grandinate

    PIcchi fino a 40 gradi (ecco dove). Ma poi nubifragi e grandinate


    motori
    Alpine sfida e delusione a Le Mans: ritiro doppio per guasti

    Alpine sfida e delusione a Le Mans: ritiro doppio per guasti

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.