A- A+
Sport
Mondiali di calcio: l'Arabia Saudita vuole l'edizione del 2030

L’Arabia Saudita sta lavorando alla propria candidatura per ospitare i mondiali di calcio 2030. Il dossier, che è stato affidato a una società di consulenza americana, prevederà quasi certamente la co-organizzazione con un altro Paese, che tuttavia non è stato rivelato: secondo indiscrezioni, potrebbe addirittura trattarsi di un Paese europeo, dando così vita alla prima edizione in coabitazione tra sedi di diversi continenti.

Per ottenere l’edizione 2030 dei mondiali, l’Arabia Saudita e i suoi partner dovranno mettere sul piatto una proposta convincente, per avere la meglio sulle altre candidature già avanzate alla Fifa: il Marocco (che potrebbe dar vita a una partnership nordafricana con Tunisia e Algeria), il Sudamerica (con il quartetto Uruguay, Argentina, Cile e Paraguay) e ben due cartelli europei, ovvero quello iberico (Spagna e Portogallo) e quello balcanico (Romania, Grecia, Bulgaria e Serbia). Altre possibili candidature, seppure non confermate ufficialmente, starebbero maturando in Europa, Africa e soprattutto in Corea, con la possibilità di uno storico accordo tra il Nord e il Sud del Paese, da tempo diviso in due.

Sempre più determinati a diventare i nuovi padroni del pallone, i sauditi hanno anche avanzato alla Fifa la proposta di uno studio di fattibilità sull’ipotesi di far svolgere i mondiali ogni due anni, anziché ogni quattro. Il governo del calcio globale ha accettato di effettuare tale studio. 
 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    mondiali di calcio 2030arabia saudita
    in evidenza
    Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

    Corporate - Il giornale delle imprese

    Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

    i più visti
    in vetrina
    CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"

    CDP, approvato Piano Strategico. Gorno Tempini: "Occasione senza precedenti"


    casa, immobiliare
    motori
    Nuovo Ranger, creato da Ford ma ideato dai suoi stessi clienti

    Nuovo Ranger, creato da Ford ma ideato dai suoi stessi clienti


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.