A- A+
Sport
Ucraina-Russia, finale Champions a San Siro (addio Pietroburgo)? No, Parigi
(foto Lapresse)

Ucraina-Russia, salta la finale Champions a San Pietroburgo

L'Uefa con la riunione d'emergenza del Comitato Esecutivo convocata ha spostato la finale di Champions League prevista in Russia, a San Pietroburgo (dove lo stadio porta anche il nome del colosso energetico statale: Gazprom Arena), dopo l'invasione di Putin all'Ucraina. Il massimo organismo calcistico europeo si è dovuta muovere con velocità per trovare un'altra città in vista dela sfida in programma sabato 28 maggio che assegnerà la coppa ora detenuta dal Chelsea.

Champions, finale da San Pietroburgo a San Siro? Niente match a Milano. Si giocherà a Parigi

Tra le città che potevano legittimamente sognare di ospitare la finale di Champions League c'era sicuramente Milano, che ha già ospitato a ottobre le finali della Nations League e la finale di Champions League nel 2016. I tifosi italiano sognavano dunque una notte magica a San Siro (malgrado non non ci sarebbe certamente stato il Milan protagonista e l'Inter è a un passo dall'eliminazione dopo lo 0-2 in casa contro il Liverpool nel match d'andata degli ottavi di finale), ma alla fine l'Uefa ha scelto lo  Stade de France di Parigi (si era parlato anche di Londra in lizza nelle ultime ore, però la capitale francese ha avuto la meglio). Nel 2021 Chelsea e Manchester City si sfidarono ad Oporto e non ad Istanbul per via delle restrizioni legate al Covid-19.  "Il Comitato Esecutivo UEFA ha deciso di trasferire la finale della Champions League maschile 2021/22 da San Pietroburgo allo Stade de France di Saint-Denis. La partita si giocherà come inizialmente previsto sabato 28 maggio alle 21". La UEFA, spiega la nota, "desidera esprimere il proprio ringraziamento e apprezzamento al presidente della Repubblica francese Emmanuel Macron per il suo sostegno personale e il suo impegno nel trasferire la partita più prestigiosa del calcio europeo per club in Francia, in un momento di crisi senza precedenti. Insieme al governo francese, la UEFA sosterrà pienamente gli sforzi degli stakeholder per garantire supporto ai calciatori e alle loro famiglie in Ucraina, che affrontano terribili sofferenze umane, distruzione e sfollamento".

L'Uefa ha anche deciso che sia le squadre di calcio ucraine che quelle russe impegnate in Champions League e nelle altre competizioni continentali dovranno disputare le rimanenti partite in campo neutro alla luce della situazione determinata dall'aggressione della Russia all'Ucraina

Leggi anche

Russia, Medveved nuovo n°1 tennis. Messaggio a Putin: "Promuoviamo pace"

Invasione Ucraina: le conseguenze su Champions League e mondiali Qatar 2022

Guerra Russia-Ucraina, "io italiana resto a Kiev. Ci aspettavamo l'attacco"

Commenti
    Tags:
    crisi ucrainafinale championssan siro




    in evidenza
    Annalisa snobba il marito: "Sanremo? Non ci siamo visti, avevamo da fare: è andata così"

    Guarda il video

    Annalisa snobba il marito: "Sanremo? Non ci siamo visti, avevamo da fare: è andata così"

    
    in vetrina
    Milano, inaugurato il primo murale in Italia dello street artist Obey

    Milano, inaugurato il primo murale in Italia dello street artist Obey


    motori
    Nuova DACIA Sandero Streetway Journey: eleganza e tecnologia urbana

    Nuova DACIA Sandero Streetway Journey: eleganza e tecnologia urbana

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.