Fondatore e direttore
Angelo Maria Perrino

Istat: l'occupazione nel 2016 +0,9%. Tasso disoccupazione 11,5%

Istat: nel 2016 Pil +0,8%, +0,9% nel 2017

sacchetti spesa ape

Nel 2016 la spesa per consumi delle famiglie in termini reali e' stimata in aumento dell'1,2%, alimentata dall'incremento del reddito disponibile e dal miglioramento delle condizioni del mercato del lavoro. E' la previsione dellì'Istat. La crescita della spesa proseguirebbe ad un ritmo analogo nel 2017 (+1,1%).

Istat: occupazione 2016 +0,9%, tasso disoccupazione 11,5% 

L'occupazione crescera' nel 2016 e i miglioramenti sul mercato del lavoro proseguiranno nel 2017, anche se a ritmi piu' contenuti. Sono le previsioni dell'Istat, secondo cui nel 2016 le unita' di lavoro dovrebbero aumentare dello 0,9% rispetto al 2015, sostenute dal miglioramento del ciclo economico e, parzialmente, dagli sgravi contributivi per le nuove assunzioni (il cui importo e durata sono stati ridotti nell'anno corrente). Il tasso di disoccupazione, che nel corso dell'anno ha mostrato un andamento relativamente stabile, e' atteso diminuire progressivamente, anche per effetto della maggiore partecipazione al mercato del lavoro, attestandosi nel 2016 all'11,5%. Nel 2017 l'Istat prevede che le unita' di lavoro aumentino dello 0,6% e la disoccupazione si attesti all'11,3%. Secondo il rapporto Istat "Le previsioni per l'economia italiana nel 2016-2017", le retribuzioni per dipendente mostreranno una dinamica moderata, sostanzialmente in linea con quella delle retribuzioni contrattuali (+0,6% nel 2016). La dinamica della produttivita' del lavoro restera' negativa per l'anno in corso mentre il costo del lavoro per unita' di prodotto e' atteso in aumento per tutto il periodo di previsione.  

Istat: ancora spinte deflative, lenta ripresa inflazione nel 2017

Le spinte deflative continuano ad interessare l'intero sistema dei prezzi ma gia' nei primi mesi del 2017 si prevede una ripresa dell'inflazione con una intensita' piu' marcata nella seconda parte dell'anno. Lo scrive l'Istat nelle Previsioni economiche 2016-2017. "La caduta dei prezzi risulta ancora rilevante per i prodotti importati (-1,7% in settembre) e relativamente piu' contenuta per i prezzi alla produzione (-0,8% in settembre per il mercato interno) - fa notare l'Istat - Per i prezzi al consumo, dalla primavera si e' registrata una inversione di tendenza anche se i tassi di variazione sono rimasti lievemente negativi (-0,2% il tasso annuo in ottobre in base all'indice per l'intera collettivita'). L'attenuazione della fase deflativa ha scontato essenzialmente il minor calo dei prezzi della componente energetica mentre una fase ciclica ancora incerta e la debole domanda di consumo si sono tradotte in un rallentamento significativo per le componenti di fondo. La core inflation, misurata al netto di energetici, alimentari e tabacchi, si e' quasi annullata (+0,1%), spinta dalla decelerazione dei prezzi sia dei beni non alimentari e non energetici sia dei servizi. Nella media del 2016 il deflatore della spesa delle famiglie risultera' invariato rispetto allo scorso anno". Per il 2017 risulteranno determinanti le condizioni di costo sui mercati internazionali delle materie prime, in particolare per l'approvvigionamento energetico. "Nel quadro di una ripresa dei corsi petroliferi - sottolinea l'Istat - il contributo all'inflazione della componente energetica e' previsto diventare positivo. A questo si associa il deprezzamento contenuto del cambio dell'euro rispetto al dollaro che spingera' al rialzo anche i costi degli altri input importati. In assenza di accelerazioni significative dei salari e di ostacoli dal lato dell'offerta, le determinanti interne dei costi non indurranno pressioni inflazionistiche rilevanti nonostante un graduale recupero dei margini di profitto". 


in vetrina
Isola dei Famosi 2018, Francesco Monte ritorno clamoroso all'Isola dei Famosi? Canna-gate e Eva Henger... ISOLA CHOC

Isola dei Famosi 2018, Francesco Monte ritorno clamoroso all'Isola dei Famosi? Canna-gate e Eva Henger... ISOLA CHOC

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.