I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Imprese e Professioni
"Avvinamenti - vino, cibo, emozioni". Il nuovo libro di Daniele Sottile

Daniele Sottile ha presentato oggi alla stampa il suo libro. Moderatore dell’evento è stato Filippo Solibello, giornalista e conduttore RAI. Ha partecipato inoltre Hosam Eldin, presidente dell'Associazione Italiana Sommelier Lombardia ed il presidente dell'ONAV Italia Vito Intini.
Daniele Sottile, Sommelier AIS e assaggiatore ONAV dal 2003, docente della Fondazione Italiana Sommelier (2016) e docente di Eataly dal 2016, ha collaborato e continua a farlo con i principali enti e istituzioni del settore enogastronomico e non, tra cui scuole, università e biblioteche. Una passione travolgente e un'esperienza quasi ventennale lo hanno portato a varcare palcoscenici di prestigio in mondi come l'alta moda e il design. Organizza e conduce eventi all'interno di e in collaborazione con i migliori ristoranti, grand hotel, teatri e musei. Si definisce un comunicatore del vino, della sua storia, della sua cultura, della sua bellezza e profondità. Avvicinare il mondo del vino al grande pubblico rappresenta, non solo un sogno, ma una vera e propria missione.

IL LIBRO

Il libro nasce da un progetto a cui hanno aderito le più importanti cantine d’Italia, tra cui Ferrari-Lunelli, Antinori, Biondi Santi, Tenuta San Guido Sassicaia, Guido Berlucchi, Feudi di San Gregorio e molte altre. Oltre ad Affari Italiani erano presenti giornalisti di testate come Corriere della Sera, riviste specializzate, blogger, ed influencer del settore, Chef, Ristoratori ecc... Hanno preso la parola Andrea Orsini Scataglini, Marcello Lunelli, Andrea Farinetti, Simone Vizzari, Paolo Carlo Ghislandi per sottolineare la freschezza dei contenuti del libro e la indubbia capacità di trasferire, in Italia e all'estero, le sue idee innovative a un pubblico sempre più vasto.

AVVINAMENTI - VINO, CIBO, EMOZIONI

avvinamenti cop

Spesso il caso e la giusta dose di entusiasmo sono i migliori ingredienti per decidere di intraprendere una nuova avventura. La genesi di quest’opera è proprio così descritta. Un incontro fortuito e conviviale, circondati da calici e assaggi, dal quale è scaturito un dialogo tra Editore e Autore. Questo ha portato a un progetto, volto a realizzare un libro con l’intento di essere uno strumento utile e “intrigante” per orientarsi (o piacevolmente perdersi) nel mondo dell’enogastronomia. Il libro si compone di due parti; la prima più didattica per introdurre il lettore, con un linguaggio semplice, frizzante e conciso, al mondo del vino e della gastronomia, presentando i principi base degli abbinamenti.

La seconda parte, più “ludica”, apre lo spazio alla vera e propria applicazione dei principi appena letti. Una guida che aiuta all’abbinamento, casalingo e non, di pietanze e vino; spaziando dai classici piatti dell’enogastronomia nazionale arrivando a piatti stranieri che sono ormai entrati nella nostra quotidianità, spronando alla prova e mettendosi in gioco in prima persona.

La geografia, tratto distintivo di Libreria Geografica, viene declinata nel suo aspetto più appetitoso, in un itinerario coinvolgente tra incontri (e scontri) di sapori, esperienze ed emozioni, percorrendo località, ricette, prodotti ed eccellenze vitivinicole di tutto lo Stivale. A fare da guida la passione, la competenza e la personalità trascinante di Daniele, che solleva il velo sull’arte di accostare le molteplici forme dell’amato nettare dell’uva, fornendo spunti e consigli. Un omaggio a un piacere antico quanto l’uomo: quello della tavola e della compagnia.

Libreria Geografica Via Leonardo da Vinci 18 28100 Novara www.libreriageografica.com info@geo4map.it

INTERVISTA A DANIELE SOTTILE

Daniele SottileDaniele Sottile

Come è nata l'idea di questo libro?

"Quando mi è stato chiesto di scrivere un libro sul mondo del vino e dintorni ho pensato che fosse necessario realizzare un qualcosa che potesse diventare un punto di riferimento per il pubblico di appassionati (e non)... molto modesto, lo so. Seppure tentato dall'idea di contribuire con un'ulteriore opera che parlasse esclusivamente di vino, ho immediatamente dirottato l'attenzione su un argomento che credo meriti più spazio. Parlare di abbinamenti è complesso, rischioso, ma molto, molto divertente e coinvolgente. Sono i vini e i cibi prodotti in Italia, le varietà, i territori, le sfumature di colori, i profumi e le sfaccettature di sapori infiniti che mi hanno ispirato."

Le sono state utili le opere monumentali che trattano questi argomenti?

"Inizialmente mi sono documentato partendo dalle guide istituzionali dei grandi vini. Durante il percorso creativo ho poi realizzato che i vini migliori da accostare alle portate gastronomiche in generale, non fossero sempre e comunque quelli complessi, strutturati, perfetti, insomma i Super-vini, ma che fosse invece più giusto accostare ad ogni portata i prodotti più adeguati coerentemente con le indicazioni che troverete all’interno del testo. Da quel momento ho cambiato rotta e mi sono proiettato verso la ricerca di vini di qualità che potessero accompagnare sia la grande occasione sia la tavola di tutti i giorni, passando in rassegna il ventaglio di prodotti come i rosati, i bianchi e rossi frizzanti, le bollicine che credo siano storia del passato presente e futuro, e poi tanti, tantissimi vini dolci e vini speciali. Alla faccia dell’omologazione del gusto!"

Ci troviamo di fronte a un anno molto problematico a causa della pandemia. Questo fatto ha infuenzato la stesura del libro?

"Importante, durante la stesura dell'opera, è stato il pensiero che il 2020 rimarrà per sempre nella storia come l'anno caratterizzato dall'epidemia del virus Covid-19. L’Italia è stata estremamente ferita sotto molti aspetti, l'enogastronomia è stato uno dei settori maggiormente stravolti, desidero così dare il mio contributo spostando i riflettori verso il nostro patrimonio enologico sottolineando quanto anche le realtà più piccole siano altrettanto importanti e vitali. Il mio intento è quello di farvi "venir voglia" di visitare tutti i produttori (o il maggior numero possibile) dei vini selezionati. Ringrazio le persone che rappresentano le più importanti e storiche Associazioni del mondo della formazione di sommelier e assaggiatori, a cui sono particolarmente legato e riconoscente, grazie a loro e alle loro istituzioni la diffusione del vino in Italia è sempre maggiore e capillare".

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    avvinamentivinociboemozionilibrodaniele sottileletizia dehòtrendiest newslibreria geograficafilippo solibellohosam eldin. andrea orsini scataglinimarcello lunelliandrea farinettisimone vizzaripaolo carlo ghislandi
    in evidenza
    CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    Corporate - Il giornale delle imprese

    CDP, ospitato FiCS a Roma
    Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    i più visti
    in vetrina
    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


    casa, immobiliare
    motori
    Con Sensify, Brembo rivoluziona il modo di frenare

    Con Sensify, Brembo rivoluziona il modo di frenare


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.