I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Lo sguardo libero
Governo del Cambiamento, un Contratto può tenere insieme due DNA opposti?
Foto: LaPresse

L’ultimo oggetto del contendere tra Lega e 5 Stelle: lo sblocca cantieri.  Matteo Salvini dà un ultimatum di 15 giorni per realizzare altre riforme. Per Luigi Di Maio chi tradisce il Contratto raggira  l’Italia (e chi non ha votato le organizzazioni dei due vicepremier non rappresenta l’Italia?),  Giuseppe Conte, presidente del Consiglio-garante (come un CEO con incarico di pacificare il management?) chiede una svolta.

I temi di disaccordo sono tanti, a partire da quelli che stanno a cuore alla Lega: TAV, flat tax, autonomia regionale. Come dice Silvio Berlusconi (che con tutto il rispetto sembra avere uno dei difetti più diffusi,  limite paradossale per un comunicatore: dà le cose per scontate, o forse  non si spiega bene e del resto in 25 anni sembra non essere riuscito a educare gli italiani al pensiero liberale) dice che l’alleanza Lega-Movimento 5 Stelle  è “innaturale”. Ossia: l’approccio di entrambi i contraenti del Governo è populista, ma la Lega è liberale, autonomista e nel proprio DNA guarda a destra, mentre i  5 Stelle sono statalisti, centralisti e tendono a sinistra. D’accordo: facile dire che le due categorie – destra e sinistra - sono superate, ma poi i fatti, le decisioni, le conseguenze, il contesto sono sotto gli occhi di tutti e in qualche modo vanno analizzati e commentati.

Si dà per scontata la buona fede, che non si tratti di attaccamento al potere e che l’obiettivo sia il bene dell’Italia e degli italiani. Tuttavia il problema non è il contratto, ma gli ambiti coincidenti programmatici e di pensiero. Si può scrivere l’elenco che si vuole, ma se uno dei punti contraddice il paradigma di fondo, prima o poi la questione si presenta. Un ultra-liberista e un ultra-comunista possono fare un patto basato su due concezioni opposte, per esempio:  1 - l’abolizione della proprietà privata; 2 – la cancellazione di ogni tutela sindacale? Un agnostico e un credente possono trovare un programma comune fondato su visioni contrarie: 1 - Dio è all’origine dell’universo; 2 – dopo la morte non c’è nulla?

Più “naturale” (per citare Berlusconi), se si accoglie per buona e logica questa sorta di teoria degli insiemi  sovrapponibili, che abbiano successo le Grandi coalizioni o i Governi di Larghe intese, come quanto fatto dai Cristiano-democratici (CDU) e socialdemocratici (Spd) in Germania o anche in Italia col Governo guidato da Enrico Letta. Oppure quanto potrebbe essere il neo Governo dell’Unione europea con un’ alleanza tra popolari (PPE), socialisti e democratici (S&D), liberali (Alde) e verdi.

Commenti
    Tags:
    luigi di maiomatteo salvinigiuseppe conte
    in evidenza
    Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

    Paparazzati in un hotel di lusso

    Casaleggio-Sabatini, che coppia
    Mano nella mano in dolce attesa

    i più visti
    in vetrina
    Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo

    Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo


    casa, immobiliare
    motori
    Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes

    Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.