I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Politicamente scorretto
L'Ue evita il fallimento dell'Italia? Si stava meglio con la 'liretta'
Per certi esponenti degli enemedia, il nostro Paese negli anni 60/70/80 era un "Italietta" con la "liretta" che ha prodotto lo sfacelo di questi anni.
Anche ieri sera a "Di martedì" il neo-direttore della Stampa, Giannini, assoluto sostenitore dell'Euro, dell'Europa, della globalizzazione, ha ribadito con forza e massima convinzione , rispondendo piccatamente al sen.Salvini, che grazie alla UE, oltre ad aver evitato il fallimento del Paese, stiamo godendo di eccezionali vantaggi quali i mutui a basso costo (!?!), i voli aerei low cost, e il roaming telefonico è stato abolito.
Che razza di ingrati, siamo noi cittadini italiani che ci lamentiamo ogni giorno e non apprezziamo la munifica e generosa Unione Europea.
 
E già.
 
Peccato che l'europeista Giannini (in realtà sarebbe più consono definire Giannini & C., semplicemente comunisti, seppur abbiano declinato l'appellativo in decine modi diversi, PDS, DS, Ulivo, Unione, Democratici , PD,ecc.) si dimentichi o faccia finta di dimenticarsi che durante il periodo dell'Italietta e della Liretta i mutui venivano concessi con molta più facilità di oggi, dagli istituti bancari visto la certezza lavorativa; i cittadini italiani acquistavano la loro abitazione con molta più facilità, tanto che sono proprietari per l'80 % della casa in cui risiedono; il tasso di disoccupazione era notevolmente inferiore rispetto all'attuale; la precarietà lavorativa era ai minimi termini; le famiglie riuscivano a creare un certo risparmio per il futuro; la competenza e la preparazione professionale e culturale erano valorizzate; il pil toccava percentuali mai più raggiunte dopo il 1990; il nostro Paese arrivò ad occupare la sesta posizione come potenza economica del mondo.
 
Quelle cifre, quei dati, ma soprattutto, quel tenore di vita e di serenità, non sarà più raggiunto (e mai lo raggiungeremo) grazie all'Euro, alle regole draconiane filo germaniche della UE, ai sostenitori vecchi e nuovi della mai defunta Internazionale comunista, oggi ridefinita globalizzazione/mondializzazione dei popoli, che in realtà vengono considerati dalle elite solo la massa schiavizzata, pardon, utilizzo un termine politicamente corretto, fidelizzata che fatica a sbarcare il lunario mensile.
 
Un'elite che, evidentemente, non ha alcun problema per accendere un mutuo ipotecario, che i lauti guadagni mensili permettono tranquille nottate di corroborante riposo, e che non si macerano nell'angoscia presente e futura di occupazioni lavorative precarie o inesistenti.
Però, che ingratitudine becera e meschina, manifestiamo, noi poveri italiani nostalgici della liretta e dell'Italietta della tv in bianco e nero.
 

 
Loading...
Commenti
    Tags:
    lirettaitalietta
    Loading...
    in evidenza
    È morta la moglie di John Travolta 'Due anni di lotta contro il cancro'

    Cronache

    È morta la moglie di John Travolta
    'Due anni di lotta contro il cancro'

    i più visti
    in vetrina
    Meteo estate 2020: l'anomalia che farà paura a fine luglio e agosto. METEO CHOC

    Meteo estate 2020: l'anomalia che farà paura a fine luglio e agosto. METEO CHOC


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nuova Opel Corsa-e: la democratizzazione della mobilità elettrica

    Nuova Opel Corsa-e: la democratizzazione della mobilità elettrica


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.