I blog riportano opinioni degli autori e non necessariamente notizie, in ossequio al pluralismo che caratterizza la nostra Testata.
A- A+
Tv convergente
The Voice e il declino di Raffaella Carrà
Raffaella Carrà

 

Archiviate le Blind Audition, The Voice of Italy con le Battle da ieri sera è diventato un talent show come tutti gli altri. Per chi non fosse un seguace del programma, ecco una breve spiegazione: dopo che 21 talenti a squadra sono stati scelti dai 4 coach (Raffaella Carrà, Emis Killa, Dolcenera, Max Pezzali) cantando alle loro spalle, da questa settimana 3 talenti di ogni squadra hanno condiviso un ring sul quale eseguire insieme lo stesso brano. Solo uno di loro approda alla fase successiva dei Knock Out, anche se gli altri tre giudici possono riservarsi la possibilità di arruolare un escluso nel loro team con lo Steal (letteralmente, “rubare”).

 

Se descrivere in un'analisi televisiva questo meccanismo risulta faticoso, figuriamoci vederlo sbrodolato per tre ore su Rai2. Con la fine delle Blind The Voice ha perso praticamente ogni appeal, trasformandosi in un saggio di fine anno decisamente imbarazzante e noioso. E le interazioni tra i giudici non salvano la baracca, nonostante una Dolcenera in lacrime per i suoi due “piccolini” eliminati e la stessa cantante salentina che ha incuriosito Max Pezzali quando ha parlato di una collega invidiosa di lei. Ma ieri sera qualcosa di succulento in realtà è successo.

 

Verso la fine del programma nostra signora della tv Raffaella Carrà si è resa protagonista di una piccola caduta di stile nei riguardi del bravo conduttore Federico Russo. Interpellata sulla decisione da prendere velocemente nei riguardi di un suo terzetto, la signora Pelloni ha sbottato: “Gli altri li lasci parlare per dieci minuti, adesso fammi parlare”.

 

Per carità, la Raffaella nazionale potrebbe anche avere ragione nel merito, ma l'irritazione sta diventando il comune denominatore di monumenti della piccolo schermo attualmente in affanno. Come non ricordare lo sfogo di Simona Ventura all'Isola dei Famosi con Jonas Berami, quel “Questo è un programma italiano fatto da italiani per persone italiane, tornatene in Spagna”, che le è costato il posto a Playa Uva con il 67% dei voti. E il pubblico difficilmente dimentica certi episodi.

 

È vero anche che le carriere della Carrà e della Ventura non sono minimamente paragonabili tra loro, ma entrambe negli ultimi tempi non ne hanno azzeccata una. La prima è tornata a The Voice con la coda tra le gambe dopo il sonoro flop di Forte forte forte e ieri sera ha anche operato delle scelte discutibili, la seconda dopo l'addio a Quelli che il calcio ha faticato a rilanciarsi tra Cielo che gol, Agon Channel, Miss Italia e Il contadino cerca moglie. Un po' di ironia può ancora salvarle, soprattutto la prima, anche se il fatto di aver mostrato la nonna di una concorrente eliminata alle Blind che le dà della "bastarda" dimostra la fine della sua intoccabilità. 

 

 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    raffaella carràthe voice
    in evidenza
    CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    Corporate - Il giornale delle imprese

    CDP, ospitato FiCS a Roma
    Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    i più visti
    in vetrina
    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


    casa, immobiliare
    motori
    Nasce a Torino Stellantis Italy House, la casa della sostenibilità

    Nasce a Torino Stellantis Italy House, la casa della sostenibilità


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.