A- A+
Coronavirus
Lazio, Zingaretti cede i dati ai russi. Cartelle cliniche italiani per Sputnik

Lazio, Zingaretti cede i dati ai russi. Cartelle cliniche italiani per Sputnik

I vaccini, in questa fase cruciale per sconfiggere il Coronavirus, sono la merce più preziosa. I contagi non accennano a diminuire come sperato, le terapie intensive sono al collasso e il numero di decessi è altissimo. Mentre il governo Draghi tratta a livello europeo per ottenere più dosi e in breve tempo, la Regione Lazio, guidata dall'ex segretario Pd Nicola Zingaretti, insieme all'Istituto Spallanzani, sta portando avanti - si legge sulla Verità - una trattativa parallela con Putin per ottenere lo Sputnik. I pilastri dell'accordo siglato con l'istituto Gamelaya di Mosca, si basano sulla collaborazione scientifica e sui dati scambiati per conoscenza. L'obiettivo è di far vaccinare, in via sperimentale, 600 cittadini che hanno ricevuto la prima dose di AstraZeneca con lo Sputnik.

Il pericolo, però, - prosegue la Verità - è rappresentato da quello che i russi chiedono in cambio per dare il via libera a questa sperimentazione. L'accesso ai dati genetici dei pazienti dello Spallanzani. Il problema è che se la trattativa per qualche motivo dovesse fallire e la sperimentazione non produrre gli effetti sperati, ai russi resterebbero milioni di dati sensibili. Informazioni preziose per Putin. Un problema in più per Draghi, visto il delicato momento nei rapporti con i russi, in seguito al caso Walter Biot, che ha trasmesso documenti segreti a Mosca.

Covid: Vaia (Spallanzani), nessuna spy story su Sputnik

Non c'e' nessun interesse nascosto su Sputnik, nessuna spy story, e' solo un accordo tra scienziati. Lo ha detto in una intervista a "Repubblica" il direttore sanitario dell'Istituto nazionale malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma Francesco Vaia in merito al memorandum firmato con l'Istituto russo Gamaleja che ha lo scopo, tra gli altri, di "sostenere la cooperazione internazionale e le questioni degli investimenti nello sviluppo del vaccino Sputnik V. "Stiamo parlando di un case study che tiene conto della dimensione sociale della salute in questo momento di pandemia". "Il nostro - continua Vaia - e' il primo studio di Sputnik in Europa, che e' riconosciuto internazionalmente come un buon vaccino, anche da uno studio americano appena pubblicato. Tutto il resto e' malizia".

Commenti
    Tags:
    lazionicola zingarettisputnikputinregione laziovaccinivaccinocoronavirusemergenza coronaviruscoronavirus newscoronavirus italiaspallanzani
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Wanda Nara vs la censura social Le nuove foto scaldano il web

    Belen, Diletta e.. scatti Vip

    Wanda Nara vs la censura social
    Le nuove foto scaldano il web

    i più visti
    in vetrina
    Lukaku, il Chelsea di Abramovic fa sul serio per strapparlo all'Inter

    Lukaku, il Chelsea di Abramovic fa sul serio per strapparlo all'Inter


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    ACI protagonista al Giro d'Italia con la campagna "Rispettiamoci"

    ACI protagonista al Giro d'Italia con la campagna "Rispettiamoci"


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.