A- A+
Coronavirus
Scuola, mai pagati i supplenti d'emergenza. E adesso ne servono altri 50 mila

Scuola, mancano i supplenti. Quelli che ci sono non li pagano

La scuola rischia di entrare a breve in una nuova emergenza. Il 10 gennaio tutti gli studenti torneranno regolarmente in aula in presenza, ma ad attenderli potrebbero non trovare più nessuno, sono infatti migliaia gli insegnanti e bidelli bloccati a casa a causa del Covid o per il fatto di non essersi immunizzati. Al loro posto da ottobre - si legge sul Messaggero - erano stati assunti dei sostituti precari a tempo determinato. In tutto si tratta di circa 18mila docenti, messi in campo per coprire le assenze dei colleghi, in malattia o in quarantena, o per dividere le classi e assicurare quel distanziamento tanto difficile da realizzare.

A cui si aggiungono - prosegue il Messaggero - 22mila bidelli e amministrativi, sempre parte dell'organico Covid, chiamato proprio per mantenere pulite le aree della scuola maggiormente a rischio per aiutare le classi ad entrare o ad uscire senza assembramenti, per dare supporto ai docenti o per lavorare nelle segreterie e sostenere i colleghi nelle convocazioni e nella ricerca di supplenti. Sono tutti precari e, molti di loro probabilmente il 50%, non percepiscono lo stipendio con regolarità. Anzi, non lo ricevono proprio per niente. Tutti coloro che lavorano nella scuola, dal 15 dicembre scorso devono avere il vaccino, altrimenti verranno sospesi e lasciati a casa senza stipendio. Si stima una quota di 50mila No Vax, che resteranno senza vaccino pur non avendo problemi di salute quindi nessuna esenzione, ma sarà difficile sostituirli.

LEGGI ANCHE

Vaccino obbligatorio e multe (salate) per i No Vax. E' fatta. Esclusivo

Meteo neve in pianura (copiosa). Ecco dove cadrà. Cambia tutto

Iscriviti alla newsletter
Tags:
dadinsegnantino vaxpatrizio bianchiscuolasupplenti





in evidenza
Annalisa e Tananai in versione Bonnie e Clyde. Video

Arriva Storie Brevi

Annalisa e Tananai in versione Bonnie e Clyde. Video


in vetrina
Il Made in Italy protagonista a New York: al via la fiera culinaria "Fancy Food Show"

Il Made in Italy protagonista a New York: al via la fiera culinaria "Fancy Food Show"


motori
Mercedes-Benz amplia la gamma Small Van con EQT ed eCitan

Mercedes-Benz amplia la gamma Small Van con EQT ed eCitan

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.