A- A+
Costume
Premio Strega Mixology, Matteo Rebuffo il barman migliore d'Italia

Si chiama Matteo Rebuffo ed è un giovane barman di Torino il vincitore del 3° Premio Strega Mixology. Lo ha decretato la giuria tecnica composta da una cinquina di esperti: Salvatore Calabrese, mixologist di fama mondiale; Leonardo Leuci, bartender e owner del Jerry Thomas Speakeasy di Roma; Fulvio Piccinino, profondo conoscitore della storia del bere miscelato; lo chef pluristellato Gennaro Esposito e il maestro pasticcere Salvatore De Riso dell’Accademia Maestri Pasticceri Italiani, affiancati da giornalisti del food e beverage. A salire sul primo gradino del podio, allestito nel lussuoso cortile del Palazzo Caracciolo MGallery by Sofitel, è dunque Matteo Rebuffo del The Mad Dog Social Club di Torino. Il suo cocktail ha fatto en plein e si è aggiudicato anche il “Premio Giuria del Gusto”, avendo ottenuto il punteggio più alto dal totale dei voti di Sal De Riso e di Gennaro Esposito. Il suo “Corpse Reviver#0824”: 5cl di liquore Strega, 25 cl di vino amaricato, 3 cl di succo di limone, 3 dash di angostura bitters, 1,5 cl bianco d’uovo e spray di assenzio si è distinto nel raggiungimento dei tre parametri di valutazione: gusto e bilanciamento, valorizzazione del Liquore Strega e capacità di interpretare il gusto del “nuovo classico italiano” della miscelazione. Sarà lui, dunque, a volare a Berlino, quando dal 10 al 12 ottobre, in occasione del Bar Convent Berlin, parteciperà, in qualità di barman nello stand di Strega Alberti, a questo prestigioso concorso. Il premio assegnato dalla giuria popolare, composta da circa 200 ospiti votanti, è andato a Silvia Piccinato, del Dogma Lounge Bar di Campo Darsego, in provincia di Pavia, che ha proposto “Angela Luce”, un cocktail nel quale ha miscelato 4 cl di Liquore Strega, 4 cl di purea di ananas fresco, 1 cl di limoncello Strega Alberti, 1 cl di sciroppo di melograno e 2 dash di angostura bitter. La serata, condotta  da Stefano Nincevich, responsabile iniziative Speciali Bargiornale, si è avvalsa dell’organizzazione della divisione marketing dell’azienda beneventana. Gli altri finalisti, selezionati tra i cinquecento contendenti iniziali, erano tutti di altissimo profilo: Daniele Cancellara, del Rasputin di Firenze; Sossi Del Prete, del Festina di Aversa (Caserta); Federico Ercolino, del Seymour’s Parlour di Londra; Marco Macelloni, del Franklin 33 di Lucca; Erica Rossi, del Box Caffè di Padova e Matteo Schianchi, dell’Ivy di Reggio Emilia. Per l’amministratore delegato di Strega AlbertiGiuseppe D’Avino, la terza edizione “si è contraddistinta per la mole di adesioni, per la qualità dei cocktail proposti e per la cura che i concorrenti hanno messo nell’esaltare le caratteristiche del prodotto”. Gli appassionati del buon bere potranno adesso recarsi nei locali dei finalisti per assaggiare le proposte di quest’ultima edizione del Premio.

Eduardo Cagnazzi

Tags:
premio strega mixologymatteo rebuffo
in evidenza
Fedez e J-Ax, pace fatta "Un regalo per Milano e..."

La riconciliazione

Fedez e J-Ax, pace fatta
"Un regalo per Milano e..."

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia

Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.