A- A+
Cronache
Anziano spara a figlia che non vede da 30 anni. Per non lasciarle l'eredità

Anziano spara a figlia che non vede da anni. Per non lasciarle l'eredità

Tragedia nel Padovano. L'ennesimo femminicidio questa volta riguarda un padre e una figlia. Lui molto anziano e malato, una storia di rapporti interrotti da 30 anni. L'anziano genitore - si legge sul Corriere della Sera - non aveva mai digerito la relazione e, poi, il suo matrimonio con l'84 enne, suo ex socio in un supermercato, vedovo con tre figli. Venerdì, saputo che Stellio, 88 anni, si trovava davanti al cancello di casa, non ha esitato ed è andata a riceverlo ma i dissapori sono riemersi. Il padre ha estratto una pistola e ha sparato alla figlia, prima al petto e poi alla testa Quindi si è puntato l’arma e l’ha fatta finita.

Stellio, l'anziano genitore, - prosegue il Corriere - viveva a Molfalcone nel Goriziano, e si era fatto portare da Mario, tassista di fiducia. «In auto era tranquillo», ha spiegato. In auto ha lasciato un diario in cui elenca i presunti torti ricevuti dalla figlia. È tra queste pagine che carabinieri e pm stanno cercando di capire se, oltre ai vecchi rancori, ce ne fossero di nuovi. La pista più accreditata è che Stellio non sopportasse l’idea che la sua eredità finisse alla figlia. Negli ultimi mesi, aveva scoperto una patologia grave e pensava di essere agli sgoccioli.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    cronache padovapadovanofemminicidio padovanopadre spara figlia ereditàomicidio suicidio padovano
    in evidenza
    CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    Corporate - Il giornale delle imprese

    CDP, ospitato FiCS a Roma
    Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    i più visti
    in vetrina
    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili





    casa, immobiliare
    motori
    Peugeot: la filosofia della guida elettrica

    Peugeot: la filosofia della guida elettrica


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.