A- A+
Cronache
Bonafede fa scena muta davanti al gip. Messina Denaro diserta un'altra udienza

Matteo Messina Denaro: Andrea Bonafede fa scena muta davanti al Gip e il 'super boss' diserta ancora una volta l'udienza

L'uomo che ha prestato l'identità al boss mafioso Matteo Messina Denaro, Andrea Bonafede, questa mattina (25 gennaio) si è avvalso della facoltà di non rispondere. Il geometra di Campobello di Mazara, era stato arrestato due giorni fa su disposizione del gip Alfredo Montalto, che ha accolto la richiesta dei pubblici ministeri, il procuratore capo Maurizio de Lucia e l'aggiunto Paolo Guido. Bonafede è accusato di associazione mafiosa. Nell'udienza lampo di stamattina al Pagliarelli, l'accusa era rappresentata dal pm Pierangelo Padova. Bonafede è difeso dall'avvocato Aurelio Passanante. 

Matteo Messina Denaro: il boss diserta ancora una volta l'udienza

Matteo Messina Denaro, catturato il 16 gennaio dai carabinieri del Ros, ha rinunciato a comparire all'udienza preliminare nel procedimento "Xydi" che ha visto coinvolti padrini e gregari della mafia agrigentina fra cui l'avvocata Angela Porcello e il compagno Giancarlo Buggea, condannati rispettivamente a 15 anni e 4 mesi e a 20 anni.

Guarda il video della perquisizione dell'ultimo covo di Messina Denaro

La posizione del capomafia era stata stralciata perché Matteo Messina Denaro era latitante e in questi casi una legge del 2019 prevede la sospensione del procedimento. All'udienza di oggi davanti al gup di Palermo, alla quale il boss avrebbe potuto partecipare in videoconferenza dal carcere de l'Aquila, è arrivata una rinuncia come già aveva fatto il 19 al processo sulle stragi del 1992 a Caltanissetta.

Matteo Messina Denaro: i Cc nella casa Castelvetrano, Ray-Ban e libri 

Continuano le perquisizioni dei carabinieri nella casa di famiglia di Matteo Messina Denaro, a Castelvetrano, dove il boss ha passato gli anni precedenti alla latitanza e dove viveva con la madre. Trovati i classici occhiali da sole Ray Ban, con i 'vetri' marroni, altre lenti, una foto nota di un boss giovane con quegli occhiali, accanto al quella del padre Francesco, una bottiglia di Champagne, libri tra i quali "Facce da mafiosi". 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
andrea bonafedegipmatteo messina denaro
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Elodie-Annalisa per reggere l'urto del post-Amadeus. E poi...

Carlo Conti a Sanremo

Elodie-Annalisa per reggere l'urto del post-Amadeus. E poi...


in vetrina
Milano, inaugurato il primo murale in Italia dello street artist Obey

Milano, inaugurato il primo murale in Italia dello street artist Obey





motori
Alfa Romeo: Glynn Bloomquist e la sua 33 Stradale unica

Alfa Romeo: Glynn Bloomquist e la sua 33 Stradale unica

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.