A- A+
Cronache
"Fabrizio Corona è in sciopero della fame ed è pronto anche a morire"
(fonte Lapresse ) Fabrizio Corona 

Avvocato Ivano Chiesa, come sta Fabrizio Corona?
Di certo non sta bene. E' una persona che si trova in un reparto di psichiatria. Se stesse bene sarebbe già uscito

E per quanto riguarda lo sciopero della fame?
Prosegue. E siccome lo conosco bene non smetterà. Non si piegherà. E' un uomo fatto così. Il concetto che ha Fabrizio nella testa è chiaro: "Sono pronto a morire per far valere i miei diritti". Ho provato a dirgli di mangiare qualcosa, ma ovviamente non mi ha ascoltato. E' davvero pronto a lasciarsi morire. Poi chiaramente i sanitari interverranno, sono obbligati. Ma a lui non interessa

Quali saranno le prossime mosse difensive?
Stiamo scrivendo il ricorso per la Cassazione contro il provvedimento che lo rimanda in carcere. Ma allo studio ci sono ulteriori passi che non posso dire, per non avvantaggiare il nostro avversario

E per quanto riguarda la nuova denuncia che dovrebbe arrivare dal Procuratore Generale?
L'ho letto sui giornali. Ne prendo atto, vedremo. Non c'è bisogno che faccia ulteriori commenti. L'opinione pubblica valuta da sola

Quindi a suo avviso è chiaro che si potrebbe parlare di una sorta di accanimento verso Fabrizio Corona?
Non so, veda un po' lei! Non è che "potrebbe" rientrare in una sorta di accanimento: che ci sia un accanimento nei confronti di Corona ormai mi sembra un fatto conclamato. E poi è la terza volta che andiamo in Cassazione...

Avvocato quante volte le è capitato di andare in Cassazione tre volte per la revoca di una pena esecutiva?
Mai. Mai. Mai. Ma non è solo quello...

In che senso?
Faccio un esempio. Quando il personal trainer è andato a casa di Fabrizio in pieno Covid-19, come scrive il provvedimento, è sembrata una cosa gravissima. Ma in quel caso il ragazzo, che fra l'altro vuole molto bene a Corona, sapeva solo che le palestre sarebbero dovute rimanere chiuse come da Dpcm del Presidente del Consiglio. Ma non aveva capito che non poteva andare a casa dei clienti a svolgere il suo lavoro. E nemmeno io l'avevo capito! Forse nessuno ci capiva nulla, visto che usciva un Dpcm ogni tre giorni. Quindi è andato a casa di Fabrizio in assoluta buona fede. Apriti cielo!!! Ma io dico: se ha sbagliato lo sanzioni, ma non tiri fuori un comunicato stampa. Un comunicato stampa la polizia giudiziaria lo scrive quando accadono fatti importanti. E poi si offendono quando dici che sono prevenuti? Ma su, andiamo... Hanno stigmatizzato il fatto che Fabrizio abbia fatto un compleanno in compagnia del figlio, della ex moglie, della madre e della sua più stretta collaboratrice. Ma quanti italiani hanno festeggiato il compleanno in barba alle regole?

Avvocato Chiesa, ma Fabrizio Corona era agli arresti domiciliari....
Ma cosa c'entra? Vede; nessuno ci capisce nulla. Perché si parla senza conoscere il Diritto. E' agli arresti domiciliari, dove sta scritto che non può incontrare le persone? Quando una persona è sottoposta ad arresti domiciliari può incontrare chi vuole, a meno che non abbia un divieto di incontro. L'unico divieto di incontro che ha Fabrizio, come tutti i detenuti agli arresti domiciliari, è di incontrare pregiudicati. Ma cosa vuol dire? I pregiudicati che avrebbe incontrato Corona sono persone che di mestiere fanno altre cose, ma solo andando a controllare bene si viene a conoscenza dei loro precedenti, relativi a moltissimi anni fa. E poi magari non hanno nemmeno il precedente penale, ma un procedimento penale pendente. Come fai ad essere pregiudicato se hai ancora un procedimento penale pendente? Insomma, come si fa a sapere? Bisogna chiedere il certificato penale alle persone che si incontrano? C'è qualcosa che non mi convince, che non funziona

Ma allora perché ci sarebbe tutta questa ossessione nei confronti di Fabrizio Corona?
Ho la mia idea: moralismo e stereotipi. Ormai hanno una visione stereotipata di Fabrizio Corona. Poi, come visto nei giorni scorsi, lo Stato che mostra i muscoli mandando dieci uomini ad arrestarlo... Oddio, nei casi gravi si può anche fare, ma non con un uomo che non ha mai fatto male a nessuno. Lo Stato mostra i muscoli contro chi non gli porta rispetto "formale". Ma lo Stato dovrebbe farlo contro chi non gli porta rispetto "sostanziale". Per capirci bene: c'è una profonda differenza fra chi spara e chi spara stupidaggini. Chi spara parole, spara messaggi, non sta sparando con un'arma. Mandiamo in prigione le persone che sparano con le armi. E allora è giustificato anche il mostrare i muscoli da parte dello Stato.

Commenti
    Tags:
    fabrizio coronapaparazziavvocato chiesa
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Torna il Signore degli anelli Stavolta sarà una serie su Amazon

    Spettacoli

    Torna il Signore degli anelli
    Stavolta sarà una serie su Amazon

    i più visti
    in vetrina
    Meteo, ancora maltempo sull'Italia: in arrivo piogge, freddo e temporali

    Meteo, ancora maltempo sull'Italia: in arrivo piogge, freddo e temporali





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nuova Mercedes EQB, il suv elettrico in formato famiglia

    Nuova Mercedes EQB, il suv elettrico in formato famiglia


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.