A- A+
Cronache
Caso Orlandi, Papa Francesco e le accuse su Wojtyla: "Una cretinata"

Caso Emanuela Orlandi, il nuovo commento di Papa Francesco su Wojtyla: "Una cretinata"

Il Santo Padre non ha usato mezzi termini e non ha nascosto il suo disappunto per le accuse che sono state mosse nei giorni scorsi a Papa Giovanni Paolo II, nell’ambito delle dichiarazioni rilasciate da Pietro Orlandi in occasione della riapertura delle indagini per la scomparsa della sorella, Emanuela Orlandi. A bordo dell’aereo papale per il suo viaggio in Ungheria ha infatti definito le accuse a Wojtyla: "Una cretinata". Pietro Orlandi aprendo una serie di polemiche dentro e fuori il Vaticano, aveva commentato: "Mi dicono che Wojtyla ogni tanto la sera usciva con due monsignori polacchi e non andava certo a benedire le case".

LEGGI ANCHE: Orlandi, spunta la lettera anonima contro Pietro: "Bugie su Wojtyla, vergogna"

Guarda il video

 

Iscriviti alla newsletter
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Affari in Rete

MediaTech

Affari in Rete


in vetrina
Svolta meteo: ecco quando termina il freddo e torna il caldo

Svolta meteo: ecco quando termina il freddo e torna il caldo





motori
Mercedes-Benz, Nuovo G 580 EQ la svolta elettrica nel fuoristrada

Mercedes-Benz, Nuovo G 580 EQ la svolta elettrica nel fuoristrada

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.