A- A+
Cronache
Eni-Nigeria, il giudice attacca i pm: "Armanna? Chat truccate, era evidente"

Eni-Nigeria, il giudice sentito come teste. Le critiche ai colleghi pm

Il procuratore aggiunto di Milano Fabio De Pasquale e il pubblico ministero Sergio Spadaro sono stati rinviati a giudizio per rifiuto d’atti d’ufficio, in relazione al processo milanese Eni-Nigeria. Proprio in merito a questo procedimento - si legge sul Corriere della Sera - è stato ascoltato in gran segreto come teste, il giudice milanese Marco Tremolada: cioè il presidente del processo Eni-Nigeria, nel febbraio-marzo 2021 lasciato all’oscuro che Vincenzo Armanna, imputato ma anche accusatore di Eni valorizzato dal procuratore aggiunto milanese Fabio De Pasquale, avesse falsificato sia le chat portate in Tribunale per puntellare il proprio asserito superteste 007 nigeriano Isaac Eke, sia le chat portate alla Procura per far figurare che l’a.d. Eni Claudio Descalzi avesse inquinato il processo. Il giudice Tremolada è critico nei confronti dei pm accusati di "rifiuti d'atti d'ufficio" e lo spiega chiaramente nella sua deposizione.

"Benché fossimo a ridosso della conclusione", se la Procura "ci avesse chiesto di acquisire" le chat "che mi avete mostrato", - dichiara Tremolada e lo riporta il Corriere - specialmente il taglia e cuci di Armanna volto a occultare "il riferimento a una cospicua somma versata da Armanna" al suo teste Timi Aya, "sono sicuro che lo avremmo fatto, perché avrebbe certamente risolto il tema dell’attendibilità di Armanna, e non ci avrebbe richiesto uno sforzo motivazionale pari a quello che abbiamo compiuto per escluderla" al momento dell’assoluzione di tutti gli imputati il 17 marzo 2021. In più "avremmo trasmesso gli atti per ipotesi di intralcio alla giustizia".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
armannaprocesso eni nigeria
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Affari in Rete

MediaTech

Affari in Rete


in vetrina
Sorpresa a Sky: Federica Masolin lascia la Formula 1

Sorpresa a Sky: Federica Masolin lascia la Formula 1





motori
CUPRA Born VZ 2024: innovazione e prestazioni nel nuovo modello elettrico

CUPRA Born VZ 2024: innovazione e prestazioni nel nuovo modello elettrico

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.