A- A+
Cronache
I'm not gay, il reality omofobo della tv russa fa infuriare la comunità Lgbtq+

In streaming su YouTube lo show che fa discutere

Come se non bastasse la guerra, la Russia mostra e sottolinea fiera il lato omofodo della nazione. Tutto questo, lo fa attraverso il reality presentatao dal parlamentare Vitaly Milonov "I'm not gay", già noto per le sue posizioni anti Lgbtq+. In sostanza, nel programma i concorrenti sono tutti maschi e devono provare la loro eterosessualità per non essere eliminati. 

Questo assurdo gioco omofobo, dove gli uomini ritenuti omosessuali sono messi alla porta, va in onda su Youtube e sta inasprendo sempre di più la comunità Lgbtq+ internazionale. Dal canto suo il politico russo, Milonov, ha sempre rimarcato la sua posizione omofobica e apertamente anti-Lgbtq. Perfino qualche tempo fa propose di confinare i gay e sterilizzarli, come si fa con i gatti. Soprattutto, nella promo del programma c'è una voce fuori campo, che definisce gli omossessuali russi come i McDonald qui da noi, pochi e poco usati.

La scrittice Melanie Francesca, in merito alla messa in onda del reality, commenta: "Questo reality è assurdo e va fermato immediatamente. Mentre, alle porte dell'Europa bussano orde di migranti perchè questo è il paradiso del diritto, della democrazia, dove si lotta per essere uguali e affermare i diritti è impensabile, che in un Paese in guerra si permetta di mandare in onda una tale oscenità". 

Purtroppo, questo format sposa in pieno la linea governativa della Federazione russa, dove non sono ammesse le nozze gay e le unioni civili. La Duma, nel 2013, ha approvato una legge contro la propaganda Lgbtq+, sostiene con questa di proteggere i minori dalle informazioni che promuovono la negazione dei diritti tradizionali della famiglia. In sostanza, è vietato parlare di omossessualità nelle scuole, non si puòmanifestare per chiedere diritti legati all’orientamento sessuale. Poco tempo fa, due tribunali russi hanno sanzionato Facebook e TikTok proprio per aver diffuso contenuti Lgbtq+.

 

Leggi anche: 

Draghi-Mattarella, tensione sulla data del voto. Il premier vuole "fuggire"...

Draghi negli Usa terremota la sinistra. Letta insegue Conte, Pd diviso. E...

Ucraina, Russia ma non solo. Tutto il pianeta armato e agguerrito

Collot: Aggrediti da nazisti ucraini. Tentata violenza sessuale a ragazza

Guerra Russia-Ucraina: perché Putin punta sul gruppo neonazista Wagner

Esclusivo/ Tim: tutti i dossier sul tavolo di Labriola

"Rivogliamo la One O One": una petizione rivolta alla Sanpellegrino

Colombo: "Io, gli immigrati, la P2 e Mani Pulite". Il podcast di Affari. VIDEO

Poste Italiane, trimestre in crescita: utile netto a € 495 milioni

Banca Ifis, utile netto +74% (€35 mln nel 1° trimestre 2022)

ITA Airways lancia True Italian Experience per lo sviluppo del turismo

Commenti
    Tags:
    omofobiarussia
    in evidenza
    Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

    Esportazioni

    Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

    i più visti
    in vetrina
    Scatti d'Affari Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli

    Scatti d'Affari
    Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli





    casa, immobiliare
    motori
    Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina

    Citroën Ami 100% ëlectric: la rivoluzione della mobilità urbana è in vetrina


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.