A- A+
Cronache
La regione desertica Karakalpakstan, in Uzbekistan sogna l'indipendenza

Rivolta in Karakalpakstan, la regione desertica che sogna l'indipendenza dall'Uzbekistan

In Uzbekistan non cessano le proteste per l'ulteriore svolta autoritaria del regime del presidente Shavkat Mirziyoyev che vuole bloccare la strada alla secessione del Karakalpakstan, regione prevalentemente desertica del Nord-Ovest.

A far scattare le proteste di piazza della scorsa settimana, segnate da violenze tra manifestanti e polizia - con un bilancio ufficiale di 18 morti e 243 feriti - sono state le modifiche alla Costituzione annunciate da Mirziyoyev, che di fatto bloccherebbero la strada al referendum sulla secessione fortemente voluto dal Karakalpakstan.


Il governo centrale di Tashkent non vede di buon occhio le velleità secessioniste della regione, che gode da anni di uno statuto speciale e dell'autonomia, e per questo ha adottato la controversa riforma costituzionale. I gravi disordini nel Karakalpakstan sono la prima grande protesta a scoppiare in Uzbekistan dalla rivolta che il 13 maggio 2005 aveva travolto la città di Andijan.

In quell'occasione, le truppe del Servizio di sicurezza nazionale uzbeko spararono su una folla di manifestanti scesi in strada per denunciare povertà e corruzione dilagante. Secondo il conteggio ufficiale del governo, le vittime furono 187, ma per diverse fonti sarebbero state molte di più. In realtà il malcontento della popolazione contro il potere centrale e autoritario di Tashkent bolliva in pentola da tempo per il suo crescente controllo sul vasto territorio occidentale, per lo piu' desertico e scarsamente popolato.

 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    karakalpakstanshavkat mirziyoyevuzbekistan
    Iscriviti al nostro canale WhatsApp





    in evidenza
    Bianca Censori regina alla Fashion Week. Le foto

    Lady Kayne West sfila a Parigi

    Bianca Censori regina alla Fashion Week. Le foto

    
    in vetrina
    Affari in rete... a Euro 2024 (e non solo)

    Affari in rete... a Euro 2024 (e non solo)





    motori
    24 ore di Le mans, Porsche dona 911.000 euro con "Racing for Charity"

    24 ore di Le mans, Porsche dona 911.000 euro con "Racing for Charity"

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.