A- A+
Cronache
Macchiarini condannato: "Sofferenze evitabili ai pazienti". Due anni e mezzo

Macchiarini condannato, nei guai il re degli interventi alla trachea

Paolo Macchiarini, il chirurgo balzato agli onori della cronaca per aver effettuato il primo trapianto al mondo di trachea con cellule staminali nel 2011, è stato condannato a due anni e mezzo da un tribunale svedese. L'accusa a suo carico - si legge sul Fatto Quotidiano - è quella di aver causato "sofferenze evitabili ai suoi pazienti". La sentenza è stata emessa dalla Corte d’appello svedese di Svea. Le vittime del chirurgo sarebbero tre suoi pazienti, due uomini e una donna, deceduti dopo l’operazione. Il medico era già stato condannato il 16 giugno del 2022 per le stesse ragioni da una Corte di rango inferiore, ma la sentenza di oggi ha aumentato la pena prevista.

Leggi anche: Malattia renale cronica, il nemico silenzioso che colpisce 4,5 mln di italiani

Iscriviti alla newsletter
Tags:
macchiarinitrachea
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Annalisa, il duetto con Tananai infiamma i social. I fan sognano la coppia

Guarda il video

Annalisa, il duetto con Tananai infiamma i social. I fan sognano la coppia


in vetrina
Mama Industry, la rivoluzione nella consulenza delle PMI: intervista al fondatore Marco Travaglini

Mama Industry, la rivoluzione nella consulenza delle PMI: intervista al fondatore Marco Travaglini





motori
Fiat svela la Grande Panda: il futuro della mobilità urbana

Fiat svela la Grande Panda: il futuro della mobilità urbana

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.