A- A+
Cronache
Miguel Bosé è stato rapinato in casa da un commando di 10 banditi

"Cari amici, venerdì notte un commando di 10 persone armate ha fatto irruzione nella mia casa, ci ha aggredito, ha legato i miei figli, il personale della casa e me per più di due ore"

 

Il cantante spagnolo Miguel Bosé è stato vittima di una violenta rapina nella sua casa di Città del Messico, dove un gruppo di 10 persone armate ha trattenuto lui e i suoi figli per più di due ore.

"Cari amici, venerdì notte un commando di 10 persone armate ha fatto irruzione nella mia casa, ci ha aggredito, ha legato i miei figli, il personale della casa e me per più di due ore", ha raccontato il cantante sul suo account Instagram. 

L'artista spagnolo, che ha chiarito che non lascerà il Messico, ha affermato che stanno tutti bene, anche se i ladri hanno preso "tutto, auto compresa" e che il delitto è sembrato "molto ben studiato e meticoloso".

Bosé ha chiesto alla gente di non lasciarsi andare alle speculazioni, soprattutto dopo che alcuni giornali avevano detto che avrebbe lasciato il Paese, dove vive dal 2018. “Mi dispiace molto deludervi, eccomi qui e qui rimarrò ad affrontare qualsiasi cosa, nel Paese più ospitale del pianeta. Continuiamo", ha concluso.

I criminali avrebbero sorpreso Bosé nel piano terra della casa, mentre i suoi figli erano in quelli superiori. Successivamente lo avrebbero rinchiuso in una stanza insieme ai figli e alle collaboratrici domestiche. Sono stati rubati gioielli, contanti e un Suv con cui sono fuggiti.

Finora le autorità di Città del Messico non si sono pronunciate in merito anche se, secondo alcuni media, il cantante non avrebbe sporto denuncia per l'aggressione.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
miguel bosè
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
"Io cornificata 2 volte, da Kunz e Santanchè. Sallusti con il suo amore mi ha salvato"

Patrizia Groppelli a cuore aperto su Daniela e tradimenti

"Io cornificata 2 volte, da Kunz e Santanchè. Sallusti con il suo amore mi ha salvato"


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico





motori
DS Automobiles: protagonista al Chantilly Arts & Élegance Richard Mille

DS Automobiles: protagonista al Chantilly Arts & Élegance Richard Mille

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.