A- A+
Cronache
Più di cinquant'anni senza lavarsi: morto l'uomo più sporco del mondo

La sua persona e la sua vita restano avvolte nel mistero, molti si sono chiesti il perché di questa scelta 

Oltre cinquant'anni senza lavarsi. È questo il motivo per cui Amou Haji è diventato famoso. L'eremita iraniano è morto domenica 23 ottobre, a 94 anni, nel villaggio di Dejg, nella provincia meridionale di Fars. Qualche mese fa, però, aveva ceduto e aveva fatto il bagno, dopo più di mezzo secolo nel quale il suo corpo non aveva visto l'acqua e il sapone. 

L'uomo viveva in povertà in una costruzione provvisoria in un villaggio dell'Iran, sempre ricoperto di sporcizia. Mangiava animali morti trovati pert strada e si dice si sia visto fumare una pipa carica di escrementi. Rifiutava regali e offerte, acqua, cibo, beni di prima necessità che le persone del suo villaggio e i viaggiatori di passaggio gli offrivano. Solo qualche mese fa aveva alla fine accettato di fare un bagno. 

La notizia è stata riportata dall’agenzia di stampa iraniana IRNA e rilanciata dal Guardian.

La sua persona e la sua vita restano avvolte nel mistero: le persone del villaggio dicono che avesse smesso di lavarsi per una delusione d'amore, c'è chi pensa che la sua fosse una scelta salutista dettata dalla convinzione che l'acqua e il sapone facessero male. Fumava molto, cinque o sei sigarette alla volta.

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
iran
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Falchi-Crippa, prima uscita pubblica Matrimonio in vista? Quell'anello...

Le foto

Falchi-Crippa, prima uscita pubblica
Matrimonio in vista? Quell'anello...


in vetrina
Crozza/Sala: "Se mi metto una cassetta delle offerte al collo raccogliamo un po’ di soldini..."

Crozza/Sala: "Se mi metto una cassetta delle offerte al collo raccogliamo un po’ di soldini..."





motori
Luna Rossa Prada Pirelli, parte da Cagliari la sfida per l'America's Cup 2024

Luna Rossa Prada Pirelli, parte da Cagliari la sfida per l'America's Cup 2024

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.