A- A+
Cronache
Napoli, assunti spazzini con la laurea: s'avvera il sogno del posto fisso

A Napoli vince il "posto fisso", dalla laurea al lavoro da spazzini: che  cosa c'è dietro 

Dodici laureati a Napoli hanno vinto il concorso e lavoreranno come spazzini. In totale, gli operatori ecologici assunti sono stati 200, di cui 164 uomini, e l'età media è 24 anni. Il più giovane neoassunto ha 18 anni.

Nonostante la pandemia e per effetto della possibilità di svolgere il proprio mestiere in modalità smartworking, ossia da remoto e con orari flessibili, siano emerse alcune nuove categorie di lavoratori e lavoratrici, chiamati nomadi digitali, che scelgono di spostarsi di frequente e di lavorare soprattutto online, a Napoli il sogno rimane quello del "posto fisso", anche tra i giovanissimi

Ma di sicuro la notizia è positiva, per i 200 nuovi operatori ecologici, tutti giovanissimi, che potranno portare a casa lo stipendio. Dodici di loro sono anche laureati: dopo aver vinto il concorso bandito dall’Asia, l’azienda per la raccolta dei rifiuti urbani a Napoli, hanno firmato il contratto alla presenza del sindaco, Gaetano Manfredi. Tra i 200 nuovi assunti, 169 ha il diploma e 19 hanno la licenza media. 

Questa voglia di "posto fisso" anche tra i giovanissimi ha una motivazione di base molto forte: il fenomeno della disoccupazione giovanile al sud. A Napoli la crescita di chi cerca lavoro segna un +3,9% tra il 2020 e il 2021 (dal 26,6 al 30,5%). Gli inattivi, invece, sono 113 mila. 

Questa la testimonianza di uno dei diplomati assunti come operatore ecologico: "I lavori umili sono quelli più utili alla società perché sono essenziali, imprescindibili. Per cui meriterebbero illimitato rispetto e l’appellativo di lavori per il bene comune". 

Ma c'è anche una seconda motivazione: restare a Napoli e non emigrare nelle regioni del nord per i ragazzi e le loro famiglie è una priorità. 

Secondo Domenico Ruggiero, amministratore dell’ Asia, "Il fatto che ci siano dei laureati che inizieranno cominciando a fare gli operatori ecologici non va considerato in un’accezione negativa ma rappresenta un vantaggio per l’azienda in funzione degli obiettivi di crescita che ci siamo assunti fino al 2027. Chi ha la conoscenza dell’azienda partendo dal basso ha maggiori capacità di risolvere i problemi della stessa in una progressione di carriera".

"Oggi è una giornata importante in questo percorso di rilancio e di trasformazione di Asia e soprattutto di miglioramento dell’igiene urbana in città. Per farlo siamo partiti dalle risorse umane con un grande concorso assolutamente trasparente", ha concluso. 

Questo, invece, è il commento del segretario generale della Fit-Cisl Campania, Alfonso Langella, e del segretario regionale, Ciro Bernardo: "La firma del contratto per i primi 200 neoassunti in Asia rappresenta un primo passo importante per un’azienda più efficiente, che possa garantire un servizio all’altezza della terza città d’Italia. Siamo sulla strada giusta, ma occorre fare di più e farlo in fretta. Per questo auspichiamo che entro la fine del 2023 si raggiunga la quota di 1.000 assunzioni.

In questo modo si ridurrà l’età media dei dipendenti, si potranno dividere le mansioni sulla base di un organico più corposo e, come chiediamo da tempo, si potranno evitare una serie di esternalizzazioni, che finora hanno portato a un dispendio di risorse pubbliche senza un ritorno dal punto di vista dei servizi".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
cronacanapoli
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Il "Gioco dell'oca" diventa leghista C'è la casella Stop utero in affitto

Europee/ L'idea di Lancini

Il "Gioco dell'oca" diventa leghista
C'è la casella Stop utero in affitto


in vetrina
Meteo, in arrivo un intenso peggioramento. Pioggia e freddo: ecco dove

Meteo, in arrivo un intenso peggioramento. Pioggia e freddo: ecco dove





motori
Vespa World Days 2024: oltre 30mila vespisti convergono a Pontedera

Vespa World Days 2024: oltre 30mila vespisti convergono a Pontedera

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.