A- A+
Cronache
Natalità, Mattarella sprona il governo: "Agevolare la formazione familiare"

Natalità, al via gli Stati Generali a Roma

Si è aperta oggi a Roma, all'Auditorium della Conciliazione, la terza edizione degli Stati Generali della Natalità. L’evento - a cui domani parteciperanno anche Papa Francesco e la presidente del Consiglio Giorgia Meloni - sarà l’occasione per riflettere sulla criticità della denatalità attraverso il dialogo tra rappresentanti delle istituzioni e delle associazioni, del mondo della cultura, del giornalismo, dello spettacolo e dello sport. Ricordiamo, infatti, che con una media di 1,25 per nucleo famigliare quella italiana è la percentuale di natalità più bassa d’Europa (insieme a Spagna e Grecia), oltre che tra le più basse al mondo.

"I 59 milioni di italiani di oggi scendono a 48 milioni scarsi, spariscono 11 milioni di persone. 800mila morti a fronte di 300mila nati. Questo, se non cambiano le cose, è uno scenario che va a realizzarsi", lo ha detto Giancarlo Blangiardo, ex presidente Istat, intervenendo alla manifestazione. "La popolazione è sempre cresciuta fino al 2014, poi è incominciata a scendere. Un grande paese comincia a perdere popolazione rischiando di non essere più un grande paese. Da un po' di anni a questa parte siamo un paese con più morti che nati. Questa è la fotografia oggi", ha sottolineato. 

Leggi anche: “Facciamo più figli o la Sanità gratis sarà un ricordo”. Appello del Forum

L'intervento di Sergio Mattarella: "Conciliare equilibrio tra vita e lavoro"

Per l’occasione, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha inviato un messaggio al presidente del Forum delle associazioni familiari Aps Gianluigi De Palo, nonchè organizzatore della manifestazione. “La coesione sociale del Paese si misura sulla capacità di dare un futuro alle giovani generazioni creando un clima di fiducia. Politiche abitative, fiscali e sociali appropriate, conciliare l'equilibrio tra vita e lavoro sono questioni fondamentali per lo sviluppo delle famiglie”, ha dichiarato il capo dello Stato, il quale ha poi aggiunto che “alle istituzioni compete la responsabilità di attuare politiche attive che permettano alle giovani coppie di realizzare il loro progetto di vita, superando le difficoltà di carattere materiale e di accesso ai servizi che rendono ardua la strada della genitorialità”.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
eugenia roccellafamigliefigligenitorialitànatalitàsergio mattarellastati generali
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Ferragnez, dalle stelle al divorzio: c'è una donna dietro la rottura

E non è Selvaggia Lucarelli. Ecco chi è

Ferragnez, dalle stelle al divorzio: c'è una donna dietro la rottura


in vetrina
Mozzarella, la più buona è al discount: ecco i marchi migliori (e peggiori). Lista

Mozzarella, la più buona è al discount: ecco i marchi migliori (e peggiori). Lista





motori
Mercedes-AMG E 53 HYBRID 4MATIC+: Performance ibrida senza compromessi

Mercedes-AMG E 53 HYBRID 4MATIC+: Performance ibrida senza compromessi

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.