A- A+
Cronache
Omicidio Moro, le carte segrete dagli Usa: "La Cia aveva le mani legate"

Nuove rivelazioni sul caso Moro e il ruolo della Cia

"La Cia aveva le mani legate". Nuovi dettagli sull'omicidio Moro a distanza di oltre 40 anni. A rivelarli è il Giornale, che dà conto dell’ammissione dell’ammiraglio Stanfield Turner, direttore della Cia tra il 1977 e il 1981, contenuta in una lettera datata 1° giugno 1978. Destinatario, Edward P. Boland, presidente della Commissione Intelligence della Camera dei rappresentanti. 

"La lettera di Turner, scoperta da il Giornale in uno degli archivi Cia desecretati grazie al Freedom of Information Act, riscrive, almeno in parte, la storia del coinvolgimento (meglio, del mancato coinvolgimento) dell’Agenzia di intelligence Usa nella vicenda del rapimento e dell’uccisione dello statista democristiano", spiega il Giornale.

Perché aveva le mani legate? Spiega sempre il Giornale: "Il rischio, per Turner, nell’accettare la richiesta italiana, sarebbe stato quello di esporsi a uno scandalo o a una commissione di inchiesta. Le Br in base a un Presidential Finding (valutazione presidenziale) stabilito mesi prima, non erano coinvolte in vicende di terrorismo internazionale. Questo, nonostante i sospetti che la stessa Cia aveva all’epoca sull’addestramento ricevuto da alcuni brigatisti in Paesi dell’allora blocco sovietico, o su altri legami delle Br con sigle e organizzazioni straniere".

Conclude il Giornale: "L’aiuto agli italiani nella vicenda Moro, insomma, rischiava di essere giudicato dal Congresso al pari di «attività di interferenza» nelle attività democratiche di un Paese straniero". Secondo il Giornale la conclusione della lettera è ambigua. Prima Turner dice che "abbiamo però fatto tutto ciò che ci è stato richiesto dal governo italiano", poi chiude così: "Al momento dellamorte diMoro, tuttavia, stavamo ancora dibattendo una nuova valutazione presidenziale per assicurarci di non avere le mani legate se si fosse sviluppata una nuova richiesta o una nuova opportunità".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
carte segreteciaomicidio moro
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Matteo Berrettini is back, che balzo in classifica Atp: oltre 30 posizioni

Così è rinato il tennista azzurro

Matteo Berrettini is back, che balzo in classifica Atp: oltre 30 posizioni


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico





motori
Luca de Meo CEO Renault: "serve flessibilità per la transizione ai veicoli elettrici"

Luca de Meo CEO Renault: "serve flessibilità per la transizione ai veicoli elettrici"

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.