A- A+
Cronache
Foggia, le mani della mafia sul Rdc. Scoperti e denunciati 113 "furbetti"

Reddito cittadinanza: nel foggiano 113 "furbetti", 8 esponenti della criminalità organizzata

113 persone nel foggiano percepivano il reddito di cittadinanza pur non avendone diritto, tra queste anche affiliati a clan mafiosi. La scoperta della Gdf risale ai primi tre mesi dell’anno, grazie anche a un coordinamento operativo con l’Inps. Si tratta di persone che non potevano percepire il reddito di cittadinanza poiché sottoposti a misure cautelari personali, proprietari di immobili o valori mobiliari, percettori di redditi non dichiarati nonché disponibilità liquide derivanti da vincite al gioco. La concessione del sostegno economico ad integrazione del reddito delle famiglie è, infatti, subordinata a una serie di requisiti reddituali e patrimoniali che cumulativamente ciascun nucleo familiare deve possedere al momento della presentazione della domanda e conservare per tutta la durata dell’erogazione del beneficio.

Nel corso delle indagini gli investigatori hanno accertato che in 81 casi il richiedente non aveva comunicato di essere stato sottoposto a misura cautelare personale o la presenza nel proprio nucleo familiare di un componente attinto da analoga misura coercitiva. Tra gli 81 soggetti pregiudicati, 8 sono risultati essere affiliati alla criminalità organizzata. Ventidue persone, invece, alla richiesta del beneficio, avevano fornito false informazioni relative alla composizione del nucleo familiare, ai redditi percepiti o alla posizione lavorativa – in alcuni casi in nero - dei componenti dello stesso. Sei, invece, non avevano denunciato proprietà immobiliari o mobiliari e altre due avevano omesso di segnalare vincite on line per oltre 55 mila euro.

Infine trovate anche altre due persone che, nonostante fossero state denunciate lo scorso anno per aver richiesto e ottenuto fraudolentemente il reddito di cittadinanza, hanno reiterato l’istanza continuando a fornire informazioni non veritiere circa l’assenza di cause ostative alla percezione del sostegno. L’importo complessivo delle somme non dovute, sottratte fraudolentemente all’INPS, e di cui si provvederà al recupero, ammonta a oltre 560 mila euro.

Commenti
    Tags:
    reddito di cittadinanzamafiafoggia
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Il vaccino preferito dagli italiani? Pfizer? Ma va: l'Acqua di Lourdes

    Covid vissuto con ironia

    Il vaccino preferito dagli italiani?
    Pfizer? Ma va: l'Acqua di Lourdes

    i più visti
    in vetrina
    Elisabetta Canalis, zip della tuta giù: scollatura da infarto. Maddalena Corvaglia senza reggiseno

    Elisabetta Canalis, zip della tuta giù: scollatura da infarto. Maddalena Corvaglia senza reggiseno





    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Seat Arona, nuovo look e interni rinnovati

    Seat Arona, nuovo look e interni rinnovati


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.