A- A+
Cronache
Stay Behind Gladio, presidente Vittone:“Basta bugie su di noi, ecco la verità”

“Ci siamo costituiti affinchè la verità venisse a galla. Su di noi menzogne, malafede e teoremi complottisti. Un grazie speciale a Cossiga che ci ha sempre difeso contro una propaganda martellante di un pensiero unico che segue gli interessi di pochi a scapito della collettività. Fu la Nato il nostro padre putativo. Vogliamo che venga riconosciuto il nostro impegno per la patria”

A partire dagli anni Cinquanta del secolo scorso, il blocco Atlantico, facente capo agli anglo-americani, mise in piedi la capillare rete europea “Stay Behind nets” (stare dietro le linee nemiche). Fu creata in Belgio, in Francia, Germania, Spagna, Portogallo, Grecia, Olanda, Svizzera e in Italia. Nel Belpaese – con l’accordo datato novembre ’56 tra l’intelligence statunitense (CIA) e l’allora SIFAR – venne ribattezza con il nome in codice “Gladio”, dall’omonima arma bianca usata dai legionari dell’esercito romano e dai combattenti nelle antiche arene dell’Impero, il corto spadone a due lame.

Composta ufficialmente da 622 volontari (la maggior parte civili, dislocati soprattutto nelle linee sensibili del nord-est al confine con la ex Jugoslavia di Tito), l’organizzazione - con base operativa a Torre Poglina (Alghero), Sardegna (condivisa con il 9° Reggimento “Col Moschin”) – venne poi sciolta nei primi anni Novanta a seguito di uno scandalo mediatico che travolse le massime cariche istituzionali, Quirinale con Cossiga in primis e alti ufficiali militari. Uomini nell’ombra, addestrati dai corpi scelti delle forze armate occidentali alla raccolta informazioni, sabotaggio, infiltrazione, esfiltrazione, guerriglia e propaganda, tirati in ballo (alla bisogna) negli ultimi trent’anni in molti fatti di cronaca nera che hanno segnato la storia repubblica italiana: Via Fani, Bologna, Omicidio Mattarella e teorie golpiste varie.

Al motto di “Silendo Libertatem Servo”, terminata la momentanea “kermesse” attorno al clamore, gli ex gladiatori si sono costituiti (1994) nell’ “Associazione Italiana Volontari Stay Behind” con sede legale a Trento.

Commenti
    Tags:
    stay behind gladioomer vittone
    in evidenza
    Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

    Sport

    Paola Ferrari in gol, sulla barca
    "Niente filtri". Che bomba, foto

    i più visti
    in vetrina
    SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

    SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico





    casa, immobiliare
    motori
    Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19

    Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.