A- A+
Cronache
Tribunale, arrivano le quote "blu". Troppe donne, clausola a favore dei maschi
Il concorsone di Roma Capitale

Tribunale, le quote "blu" ai concorsi pubblici. Troppe donne nella pubblica amministarzione

Altro che quote rosa, ora servono le quote blu. Emblematico in questo senso è il caso dell'ultimo bando del ministero della Giustizia. Ci sono da assumere quasi 4 mila addetti all’Ufficio del Processo, laureati in giurisprudenza che dovranno aiutare i giudici a smaltire gli arretrati e accelerare i tempi della giustizia. Addetti, tra l’altro, pagati con i soldi del Pnrr, il Piano nazionale di ripresa e resilienza, - riporta Il Messaggero - visto che l’efficientamento della macchina giudiziaria italiana è uno degli obiettivi centrali del Piano. Con la riforma dei concorsi pubblici, esattamente un anno fa, è stato deciso di introdurre una "clausola di genere". Quello meno rappresentato nell’amministrazione, ha una sorta di diritto di prelazione nei concorsi per l’assunzione.

Leggi anche: Magistrati in carcere per 15 giorni. E poi magari anche una bella rivolta...

Nello scorrimento delle graduatorie, a parità di punteggio, - prosegue Il Messaggero - il posto spetta a chi appartiene al genere meno presente negli uffici. Solo che nella Pubblica amministrazione il genere meno rappresentato è spesso quello maschile. La settimana prossima si terranno le prove. Ai nastri di partenza ci sono 72 mila candidati. Il bando ha dovuto prendere atto che tra i funzionari dell’amministrazione giudiziaria, quasi il 70 per cento sono donne, mentre solo il 30 per cento è rappresentato da uomini. Una situazione che obbliga ad applicare la "clausola di genere".

Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Affari in rete

Guarda la gallery

Affari in rete


in vetrina
Carrà, in vendita la villa all'Argentario. Prezzo (quasi) accessibile. FOTO

Carrà, in vendita la villa all'Argentario. Prezzo (quasi) accessibile. FOTO





motori
Alpine Endurance Team alla 24 Ore di Le Mans: test day cruciale

Alpine Endurance Team alla 24 Ore di Le Mans: test day cruciale

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.