A- A+
Cronache
Truffe bonus edilizi, sequestri per 9 mln. Bloccati 10 mln di crediti falsi

Truffe bonus edilizi, la Guardia di Finanza sventa un mercato abusivo da 18milioni di euro

La Guardia di Finanza interviene sugli abusi dei bonus edilizi sgominando una rete di crediti d’imposta fittizi. Al momento sono stati bloccati i crediti delle imprese coinvolte, per oltre dieci milioni di euro, ma il giro complessivo della maxi truffa arriverebbe a quasi 18 milioni di euro, il gip di Torino ha emesso un decreto di sequestro delle somme costituenti il profitto del reato, fino alla concorrenza dell’importo di quasi 9 milioni di euro e ha disposto il blocco di crediti inesistenti ancora non utilizzati per oltre 10 milioni di euro.

All’Autorità giudiziaria sono otto le persone denunciate, a vario titolo, per un ampio ventaglio di reati: indebita percezione di erogazioni pubbliche, truffa ai danni di un ente pubblico, autoriciclaggio, reimpiego di denaro illecito, emissione di fatture per operazioni inesistenti, occultamento o distruzione di documentazione al fine di sottrarsi al pagamento delle imposte, indebite compensazioni di crediti d’imposta, falso in bilancio e responsabilità amministrativa degli enti.

Il sistema di frode ai danni dello Stato e di enti a partecipazione pubblica è stato sventato dal Gruppo di Torino e dal secondo Nucleo operativo metropolitano Torino. L’architettura dell’impresa criminale poggiava su bilanci artefatti che attestavano, per conto delle imprese coinvolte, dei ricavi di molto superiori a quelli reali. Lo scopo è presto detto: ingannare gli istituti di credito per ottenere finanziamenti pubblici coperti dal Fondo di garanzia statale per le piccole e medie imprese.

Ma non finisce qui. Secondo ulteriori sviluppi emersi, si trattava di un ampio contesto in cui l’azienda in questione emetteva fatture false e acquistava crediti d’imposta fittizi riferiti ad agevolazioni edilizie, poi monetizzati attraverso la cessione a un ente pubblico. Gli altri soggetti coinvolti nel complesso sistema a delinquere si occupavano invece di avallare false fatturazioni riferite a lavori di ristrutturazione mai eseguiti.

Salerno, truffa sul Superbonus 110% per 500mila euro

Iscriviti alla newsletter
Tags:
bonus ediliziguardia di finanzasequestrisuper bonus 110%truffe
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
Elodie-Annalisa per reggere l'urto del post-Amadeus. E poi...

Carlo Conti a Sanremo

Elodie-Annalisa per reggere l'urto del post-Amadeus. E poi...


in vetrina
Milano, inaugurato il primo murale in Italia dello street artist Obey

Milano, inaugurato il primo murale in Italia dello street artist Obey





motori
Concept Mercedes-AMG PureSpeed: il futuro delle Hypercar Mythos

Concept Mercedes-AMG PureSpeed: il futuro delle Hypercar Mythos

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.