A- A+
Cronache
Università, l’Italia ancora arranca: 7ª al mondo con Polimi, Bologna, Sapienza

Università, le migliori al mondo restanpo Mit, Cambridge e Stanford 

Il Politecnico di Milano, l’Alma Mater Studiorum di Bologna e La Sapienza di Roma: sono queste le tre eccellenze italianche che traghettano la Penisola alla settimana posizione al mondo nella classifica QS World University. Secondo l’ultimo report che ha recensito 1.594 istituzioni universitarie in 161 paesi, valutando gli atenei in 54 discipline, suddivise in 5 macro settori, sulla base di indicatori tra cui la reputazione e il numero delle citazioni, gli atenei italiani che si piazzano tra i primi 200 del mondo sono solo tre. Nel dettaglio il Politecnico di Milano si aggiudica il 139esimo posto, Bologna il 167esimo, mentre La Sapienza il 171esimo.

A guidare la classifica restano ancora i colossi internazionali: al primo posto spicca il Massachusetts Institute of Technology (Mit), Cambridge, Stati Uniti; al secondo l’Università di Cambridge, Cambridge, Regno Unito; al terzo l’Università di Stanford, Stanford, Stati Uniti. Sotto il podio, al quarto posto, l’Università di Oxford, Oxford, Regno Unito; al quindo l’Università di Harvard, Cambridge, Stati Uniti; al sesto (ex aequo) California Institute of Technology (Caltech), Pasadena, Stati Uniti. Chiudono poi al settimo (ex aequo) Imperial College di Londra, Londra, Regno Unito; all’ottavo Ucl, Londra, Regno Unito; al nono Eth Zurigo, Zurigo, Svizzera e al decismo l’Università di Chicago, Chicago, Stati Uniti.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
bolognapolimisapienzauniversità
Iscriviti al nostro canale WhatsApp





in evidenza
"Rose Villain? Goduria la sua voce sul nostro tappeto di chitarre"

Finley, l'intervista di Affari

"Rose Villain? Goduria la sua voce sul nostro tappeto di chitarre"


in vetrina
Immobiliare, la battaglia degli spot: Sherlock e Watson sfidano la nonna

Immobiliare, la battaglia degli spot: Sherlock e Watson sfidano la nonna





motori
Winkelmann CEO Lamborghini, prudente sulle BEV il primo modello arriverà nel 2028

Winkelmann CEO Lamborghini, prudente sulle BEV il primo modello arriverà nel 2028

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.