A- A+
Culture
Piramide di Cheope: scoperto il segreto della Grande Piramide di Giza

PIRAMIDE DI CHEOPE: SCOPERTO IL SEGRETO DELLA GRANDE PIRAMIDE DI GIZA

Incredibile scoperta sulla Piramide di Cheope, vecchia di 4000 anni, che potrebbe contribuire a potenziare l'energia rinnovabile ai giorni d’oggi. 

PIRAMIDE DI CHEOPE: ECCO COSA SI NASCONDE NELLE STANZE SEGRETE DELLA GRANDE PIRAMIDE DI GIZA

Scienziati russi hanno scoperto che la più grande piramide egiziana può intrappolare energia elettrica e magnetica nelle sue camere per innescare livelli più elevati di energia.
I ricercatori della ITMO University in Russia e del Laser Zentrum di Hannover hanno scoperto che la  Grande Piramide riesce a concentrare l'energia elettromagnetica, e precisamente le onde radio, sia nelle camere interne sia nella base, come riporta il The Sun.
Il gruppo di ricerca prevede di utilizzare i risultati per progettare nanoparticelle, che saranno utilizzate per sviluppare sensori e celle solari altamente efficienti, riporta The Journal of Applied Physics.

SVELATO IL SEGRETO DELLA PIRAMIDE DI GIZA: CONCENTRA ENERGIA ELETTROMAGNETICA

Il dott. Andrey Evlyukhin, supervisore scientifico e coordinatore dello studio, ha dichiarato: "Le piramidi egiziane hanno sempre attirato grande attenzione. Anche noi, come scienziati, eravamo interessati a queste strutture, così abbiamo deciso di considerare la Grande Piramide come una particella che dissipava le onde radio in modo risonante.” E prosegue sulla metodologia della ricerca “A causa della mancanza di informazioni sulle proprietà fisiche della piramide, abbiamo dovuto formulare alcune ipotesi. Ad esempio, abbiamo assunto che non ci siano cavità sconosciute all'interno e che il materiale di costruzione con proprietà calcaree sia uniformemente distribuito dentro e fuori dalla piramide. Con queste ipotesi fatte, abbiamo ottenuto risultati interessanti che possono trovare importanti applicazioni pratiche."

SCOPERTO COSA C’È NELLE STANZE SEGRETE DELLA GRANDE PIRAMIDE DI GIZA: ENERGIA!

I ricercatori hanno modellato la distribuzione dei campi elettromagnetici all'interno della piramide mentre studiavano le interazioni delle onde elettriche. Gli scienziati hanno dedotto che la Grande Piramide di Giza concentra questa energia elettromagnetica nelle sue stanze nascoste, ovvero nelle stanze contenenti i resti di Pharoah Khufu e sua moglie. C'è anche una terza camera incompiuta sotto la base dell'enorme struttura.
Ma gli scienziati ritengono che l'insolita scoperta sull'energia elettromagnetica nella piramide sia solo una coincidenza. Credono che sia altamente improbabile che gli antichi egizi sapessero qualcosa della scienza che stava dietro e non l'avrebbero costruita in questo modo deliberatamente. Per costruire la Grande Piramide ci sono voluti 20 anni e il lavoro di circa 100.000 schiavi.

LA PIRAMIDE DI CHEOPE È IN GRADO DI CONCENTRARE LE ONDE RADIO: LE IMPLICAZIONI FUTURE

Gli scienziati ora pianificano di utilizzare l'incredibile scoperta su una scala molto più piccola, che potrebbe creare celle solari efficaci. L'energia più alta può essere utilizzata per sviluppare celle solari estremamente sensibili o anche piccoli sensori.

Tags:
grande piramide di gizapiramide di cheopegrande piramidesegreto grande piramidesegreto piramide di cheope
in evidenza
"Governo ma non troppo..." Crozza imita Speranza. VIDEO

Spettacoli

"Governo ma non troppo..."
Crozza imita Speranza. VIDEO

i più visti
in vetrina
Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi

Bollette Luce e Gas, in arrivo i rincari d’autunno: ecco come difendersi


casa, immobiliare
motori
CUPRA Born,ordinabile in Italia

CUPRA Born,ordinabile in Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.