A- A+
Culture

SPECIALE MISTERI

 

Satanismo

 

LE SETTE SATANICHE:
I VIDEO SCONVOLGENTI, LE FOTO E LE TESTIMONIANZE

Secrets Inside Bohemian Grove - Rituali a opera di importanti politici, criminali, banchieri, uomini d'affari, proprietari di media, giornalisti, uomini di spettacolo, sia americani che stranieri. La leggenda vuole che questi iniziati, famosi in tutto il mondo brucino e sacri­fichino una "effigie" umana sotto il gufo.  GUARDA I VIDEO SCONVOLGENTI

 

apparizioni6
I misteri della fede/ Medjugorie, dove la fede diventa tangibile

 

2012-mania, dal cinema alle librerie. Il fenomeno firmato Maya

 

11 settembre
ZEITGEIST, il video che ha tenuto incollati ai libri milioni di internauti

 

Ufo, in Usa ci credono duecentomilioni di persone. I presidenti? Tutti ne hanno visto uno

 

Riscatta un allarme in realtà mai assopito. Nel nord Italia. Il fenomeno è stato chiamato dei “satanisti acidi”, pericolosi in quanto violenti e incontrollabili. Perché si avvalgono del web. Spiega Maria Grazia Bocchino, dirigente Responsabile Divisione Analisi del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato, che la diffusione dei satanisti acidi è concentrata in Piemonte, nell’area di Torino oltre che in Liguria e la stessa Asti sembra essere diventata una delle loro basi con molti adepti.

Adepti che crescono a dismisura a giudicare dal numero di clic sui siti "neri" e dei “mi piace” sulle pagine di Facebook sul satanismo. "Chi fa parte di queste sette, almeno tra gli adulti è abbastanza conscio di essere discretamente osservato dalle forze dell’ordine - spiega il sociologo Massimo Introvigne che da anni studia la questione -  Anche per questo i numeri di queste gruppi sono sempre piuttosto bassi". Il problema vero con i satanisti acidi sta nella difficoltà di conoscere l’identità dei membri, la cui età è molto bassa e dove è reale la possibilità di azioni violente tra gli adepti. Il tutto accompagnato da pezzi musicali di genere metal con sovrapposti urla e lamenti laceranti associati all’uso di droghe, alcol e pratiche sessuali più o meno crude.

Il rischio, specie per ragazzi facilmente impressionabil, può essere decisamente elevato. Senza contare che sono ancora una ferita aperta le immagini del processo alle “Bestie di Satana” cui è corso immediatamente il ricordo quando alcuni organi di stampa hanno associato una serie di suicidi tra giovani di Saluzzo con presunti riti satanici. D’altronde il motto di molti di questi gruppi è inquietante “il satanismo richiede studio non adorazione” oppure “non vogliamo essere una setta ma un esercito”. Nel caso di dubbi o sospetti la cosa migliore da fare è allertare immediatamente la polizia postale che ha gli strumenti per risalire lungo i canali del web fino alla fonte del male. Che esiste e spesso è molto più vicino di quanto possiamo immaginare.

 

L'INTERVISTA

 

Gianfranco Pecoraro è direttore della rivista specializzata in miti e civiltà scomparse Hera (Acacia edizioni) e conosce benissimo tutto ciò che riguarda i misteri. Affondando le mani nelle sue profonde conoscenze, racconta ad Affaritaliani.it i retroscena di sette, massoneria, teorie del complotto.
 
La paura. "E' facile speculare sulla più forte delle emozioni umane. Ci chiediamo perché la gente sia così interessata alle profezie dei Maya. Facile, perché teme la fine del mondo e vuole sapere ciò che davvero accadrà".

Ma non sono soltanto le catastrofi più evidenti a incuriosire i lettori. "C'è un fenomeno su cui siamo impegnati giorno e notte, che è quello del COSPIRAZIONISMO. E' molto diffusa l'idea per cui dietro alcuni eventi politici, sociali e talvolta anche naturali ci siano le decisioni prese dai potenti del mondo durante incontri segreti come quelli del GRUPPO BILDERBERG". Chi non si è mai chiesto: è vero? Che cosa decidono? Che cosa complottano? "Il gruppo Bielderberg esiste, certo. Prevede un incontro annuale riservato, non ufficiale, di circa 130 partecipanti, la maggior parte dei quali sono personalità influenti in campo economico, politico e bancario. Trattano una grande varietà di temi globali, economici, militari e politici. Ne faceva parte Gianni Agnelli e ora Tremonti e Padoa Schioppa. Ma la teoria del complotto va presa con le pinze". Vediamo in che senso. "C'è una forte tendenza a fare di tutta l'erba un fascio. Come accade con la MASSONERIA, anche il Cospirazionismo viene spesso erroneamente considerato un fenomeno unico. Invece ha tante sfaccettature. Talvolta le persone, nel tentativo di identificare un nemico da combattere, commettono l'errore di non soffermarsi sulla molteplicità dei fenomeni. Faccio un esempio: la Massoneria italiana ha almeno 120 diverse associazioni in lotta tra di loro, come si fa a contestarla in toto, considerandola un fenomeno unico?". Poi il discorso diventa filosofico. "Siamo vittime di un manicheismo imperante che cataloga ciò che è buono e ciò che è cattivo".

Le critiche sono interessanti. A maggior ragione dato che vengono da un esperto del settore. Tutti abbiamo voglia di aprire gli occhi, ma in pratica come ci dovremmo porre di fronte a tutte le informazioni che 'girano' su questi fenomeni? "Ho e consiglio una linea laica e molto dura con il settarismo. Tutto ciò che, con un settarismo dogmatico sottrae autonomia alle scelte è da contestare fortemente. E troppe volte questo avviene in nome di una fasulla libertà. La libertà vera è quella che rientra nelle regole del patto sociale. Scientology e Raeliani sono sotto inchiesta in molte parti del mondo perché ne viene posta in discussione la attività sotto il profilo della legalità e l'Opus Dei pare che abbia liste segrete in violazione della Legge Anselmi e per giunta esistono decine di associazioni para massoniche che non rispettano alcuna delle formalità previste dalla legge. Questo è assolutamente illegale e contrario ai principi dello stato di diritto che sono la garnazia per i cittadini. E non permette di conoscere fino in fondo ciò che si accetta facendone parte".

Poi gli esempi piovono: "Ci sono delle associazioni, come la francese initolata al culto del Sole, che insegnano ai giovani a venerare delle divinità extraterrestri. Una trentina di persone, qualche anno fa, è stata condotta al suicidio in nome di convenzioni e dogmi privi di fondamento che hanno fatto leva solo sulle debolezze degli esseri umani, mentre molti genitori cercano di parlare con i loro figli sottratti alle famiglie mediante abili manipolazioni psicologiche. Poi ci sarebbe la LEGGENDA DEL BOSCO BOEMO, una setta di impronta satanista che si ispira agli ILLUMINATI". Poi conclude tornando al 2012: "L'unico mondo che potrebbe finire è quello economicamente fondato sul petrolio. Come nell'89 col crollo del Muro ne è finito un altro..."

Tags:
massoneria
Loading...
in vetrina
Previsioni meteo: nel weekend ultimi temporali, torna il caldo con oltre 35°

Previsioni meteo: nel weekend ultimi temporali, torna il caldo con oltre 35°

i più visti
in evidenza
Condé Nast lancia Vogue "Hope" 1° numero globale in 128 anni

Culture

Condé Nast lancia Vogue "Hope"
1° numero globale in 128 anni


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Mercedes-Benz, debutto italiano per l’ eVito Tourer 100% elettrico

Mercedes-Benz, debutto italiano per l’ eVito Tourer 100% elettrico


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.