A- A+
Economia
Air Italy: oltre 50 anni di storia per gli aerei dell'Aga Khan
(fonte Lapresse)

Nata nel 1963 per iniziativa del principe ismaelita Aga Khan con lo scopo di favorire lo sviluppo del turismo in Costa Smeralda, Air Italy (in origine 'AliSarda') fa capo alla societa' Aqa Holding, a sua volta controllata per il 51% da AliSarda, il gruppo industriale che detiene anche la maggioranza delle azioni dell'aeroporto di Olbia, e per il restante 49% da Qatar Airways, la compagnia aerea di bandiera del Qatar. La Sardegna nord-orientale fino ad allora era servita solo via mare. La sede principale e' all'aeroporto di Olbia Costa Smeralda, mentre l'hub di riferimento e' a Milano Malpensa.

L'idea funziona, ma dopo pochi anni la crisi del settore inizia a mordere e la compagnia e' in affanno. Negli anni Novanta si ha la prima ristrutturazione. AliSarda diventa 'Meridiana', nome che evoca la misurazione del tempo e le traiettorie sul globo terrestre. La concorrenza dei principali vettori low cost in ascesa pero' complica la situazione quasi da subito, nonostante le ambiziose aspettative iniziali. Sono anni difficili e per restare in volo nel 2017 Meridiana e' costretta a vendere il 49% alla Qatar Airways. La speranza e' di rilanciare la compagnia sarda con lo sviluppo di nuovi collegamenti europei e a lungo raggio, quest'ultimi di gran lunga piu' remunerativi per le compagnie aeree.

A dicembre 2017, Meridiana chiude la base di Milano-Linate in favore di Milano-Malpensa; per la stagione estiva 2018 sono avviate diverse rotte nazionali (tra le principali Napoli, Lamezia Terme, Roma Fiumicino, Palermo e Catania) e da giugno 2018 quelle a lungo raggio verso New York e Miami, grazie all'ingresso di nuovi aeromobili: il primo Boeing 737 MAX 8 entra in flotta a maggio 2018 insieme agli Airbus A330-200 in leasing da Qatar Airways. Il rpgetto di rilancio va vanti e il 19 febbraio 2018 gli azionisti presentano il piano di rilancio di Meridiana, annunciando il cambio di denominazione sociale in Air Italy, rivelano la nuova livrea della compagnia aerea.

Dal primo marzo 2018 Air Italy diventa operativa con il primo volo, decollato alle 2:00 (UTC+1) ed effettuato da un Boeing 767-300ER tra l'aeroporto di Milano-Malpensa e l'aeroporto internazionale Moi, in Kenya, con il codice IG, mantenuto da Meridiana. Dallo stesso giorno il sito riporta la nuova denominazione sociale con i colori e il logo della compagnia. Alla fine del mese di maggio arriva il primo Airbus A330-200 della compagnia aerea, appena dipinto a Dublino. Il primo giugno 2018 parte il primo volo da Milano-Malpensa verso l'aeroporto internazionale John F. Kennedy di New York. Si tratta di un Airbus A330-200 con la livrea ufficiale della compagnia aerea e con 240 passeggeri a bordo.

Il 20 febbraio 2019 Air Italy riceve un premio per il miglior vino servito a bordo. Durante il 2019 Air Italy inaugura varie rotte sia estive sia invernali. Le prime sono verso gli aeroporti di Los Angeles, San Francisco e Toronto, quelle invernali invece vanno verso gli aeroporti di Male, Mombasa, Tenerife-Sud e Zanzibar. Nonostante le nuove rotte, gli ultimi anni sono in altalena e la recente crisi della Boeing e del suo modello 737 Max aggrava la situazione, costringendo a terra anche quelli di Air Italy (la compagnia ne ha acquistati tre). La chiusura per alcuni mesi dell'aeroporto di Olbia per lavori di ammodernamento peggiora la situazione.

Nonostante tutto, pero', viene annunciato un rafforzamento della flotta, che avrebbe dovuto avere 50 aerei e 10 milioni di passeggeri entro il 2022, e vengono introdotte nuove tratte internazionali a lungo raggio, per le quali viene stata scelta come base l'aeroporto di Milano-Malpensa. Ma i piani di rilancio non vanno come previsto e a complicare ulteriormente la situazione c'e' anche il contenzioso dello scorso anno con Alitalia sui collegamenti tra Italia continentale e Sardegna, il punto di forza dei servizi di Air Italy. La disputa viene poi stata risolta con un accordo tra le due compagnie, ma la soluzione non porta comunque grossi benefici ad Air Italy.

Fino a oggi Aga Khan ha coperto il buco: la Qatar AirWays ha sempre fatto la sua parte, ma e bloccata ora dalle leggi comunitarie che le impediscono di andare oltre il 49% del capitale. Oggi l'epilogo, con l'assemblea straordinaria di Aqa Holding che delibera la liquidazione di Air Italy Spa. A rischio ci sono 1.200 dipendenti, tra la Sardegna e la Lombardia. Troppo pesante l'eredita' per Air Italy, 'battezzata' ad inizio 2018: nel suo primo anno di vita, la compagnia aerea aveva riportato una perdita complessiva di 164 milioni di euro.

E nel 2019 il 'rosso', secondo rumors, supererebbe addirittura i 200 milioni di euro. Un pozzo senza fondo che rende impossibile la ricapitalizzazione dell'azienda di cui Qatar Airways controlla il 49 per cento: gli emiratini avevano presentato un piano industriale molto ambizioso 50 aerei in cinque anni, dieci milioni di passeggeri, di cui otto su Malpensa, 1.500 assunzioni e nuove rotte intercontinentali.

Ma gli investimenti non sono stati sufficienti al rilancio: la situazione e' stata molto piu' complicata, a causa sia del contenzioso con Alitalia sui collegamenti tra Italia continentale e Sardegna, il punto di forza dei servizi di Air Italy (disputa poi conclusa ma apportando comunque danni alla compagnia emiratina), sia per l'acquisto di 3 aerei Boeing 737 Max 8 che venivano utilizzati per le tratte a corto e medio raggio, che pero' sono fermi dallo scorso marzo dopo il blocco imposto dalle autorita' internazionali in seguito all'incidente del volo ET302 in Etiopia.

Air Italy conta circa 1.200 dipendenti, di cui 550 in Sardegna. La flotta e' composta da 9 aeromobili, di cui 3 Airbus impiegati sul lungo raggio. Le destinazioni coperte sono 26. Qatar Airways aveva investito inizialmente 39 milioni di euro (aprile 2017-marzo 2018) e l'anno dopo altri 51,3 milioni circa. Con le perdite di Air Italy registrate nel 2018, il vettore di Doha aveva registrato gia' di suo un dato negativo di 3,8 milioni di euro ma poi ha dovuto mettere a bilancio anche un ulteriore passivo di 66 milioni di euro.

Loading...
Commenti
    Tags:
    air italyaga khan
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    Clicca qui e manda il tuo meme a mandalatuafoto@affaritaliani.it
    Soldi, riforme e opere Conte promette di tutto

    Coronavirus vissuto con ironia

    Soldi, riforme e opere
    Conte promette di tutto


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Skoda non solo auto, in gamma 17 biciclette da quelle per bambini alle e-bike

    Skoda non solo auto, in gamma 17 biciclette da quelle per bambini alle e-bike

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.