A- A+
Economia
Allianz sfila Aviva Poland a Generali. Il nodo del prezzo per l'M&A in Russia

Allianz sfila Aviva Poland dagli artigli del Leone e diventa il secondo operatore delle polizze nella profittevole Central East Europe, tallonando proprio le Generali. La più grande acquisizione dopo circa un decennio per il colosso di Monaco di Baviera che, a detta degli analisti, paga molto un asset (circa 17 volte gli utili; per Equita Sim 15) rispetto all’ultima operazione nel mercato dell'Europa orientale, in cui Vienna Insurance ha valutato Aegon circa 15 volte gli utili. 

generali ape
 

Fra i dossier sul tavolo di Philippe Donnet, quello polacco (più di quello russo dov’è elevato il rischio Paese) rappresentava il potenziale deal a cui il consiglio di amministrazione della compagnia triestina e tutti i grandi azionisti del gruppo che siedono anche in Cda puntavano molto. E il mandato che era stato dato al Ceo per un rilancio era anche piuttosto largo, sempre però all’interno del massimo rigore finanziario che ha contraddistinto la compagnia assicurativa durante la gestione Donnet. Disciplina da seguire a maggior ragione nell’ultimo anno di piano dove in ballo, oltre al raggiungimento degli sfidanti target, c'è anche la riconferma per l’amministratore delegato. Tanto che il mercato non ha battuto ciglio dopo la notizia della gara persa (titolo sopra la parità). 

allianz
 

Ma mettendo sul piatto 2,5 miliardi cash, con un enterprise value di 2,7 miliardi sostenuto da una gara affollata, il big teutonico delle polizze guidato da Oliver Baete ha raggiunto un accordo con l’assicurazione britannica Aviva, in ritirata dal mercato continentale, per acquistare la controllata polacca, più il 51% delle attività di bancassicurazione in joint-venture con il colosso spagnolo Santander. Un acquisto che segue quello Italiano, in cui Allianz (in tandem con la francese Cnp) e Amanda Blanc, Ceo di Aviva, avevano già fatto affari.

Completando il programma di vendita dei propri asset europei e asiatici iniziato l'anno scorso, la compagnia con base nella City intende ora utilizzare i proventi delle cessioni (7,5 miliardi di sterline in contanti) per concentrarsi sul proprio core-business nel Regno Unito, in Irlanda e in Canada. "Abbiamo compiuto progressi significativi con il nostro piano di riduzione del debito e, al momento giusto, daremo un sostanziale ritorno di capitale agli azionisti. Il nostro focus strategico è ora sulle nostre attività più forti nel Regno Unito, Irlanda e Canada, dove abbiamo forti posizioni di mercato e notevole potenziale di crescita", ha spiegato infatti la top-manager nell’annunciare il closing con la compagnia bavarese.  

Allianz ha battuto le offerte rivali di Generali e dell'assicuratore olandese Nationale-Nederlanden e nei prossimi 12 mesi, periodo in cui il deal verrà perfezionato dopo i relativi via libera delle authority competenti, diventerà “il quinto assicuratore per premi lordi incassati e il secondo nel ramo vita” del Paese, raddoppiando i ricavi in un’area a forte crescita, “un mercato chiave”, come ha più volte ribadito anche lo stesso Donnet, per il business assicurativo. 

(Segue: le valutazioni e i piani di Allianz sull'area. La strategia di Generali) 

Commenti
    Tags:
    assicurazioni generaliphilippe donnetaviva polandallianzoliver baete allianzleonardo del vecchiofrancesco caltagirone
    Loading...
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    Super Lega come Black Mirror 'Bloccati in un eterno Trofeo Tim'

    Ironia social

    Super Lega come Black Mirror
    'Bloccati in un eterno Trofeo Tim'


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nuovo Nissan X-Trail: debutta con l’innovativo propulsore Nissan e-POWER

    Nuovo Nissan X-Trail: debutta con l’innovativo propulsore Nissan e-POWER

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.