A- A+
Economia
Assegno unico, aumentano gli importi: che cosa cambia dal 2023
(Fonte immagine: Pexels) 

Assegno unico, via libera alla manovra: che cosa cambia dal 2023 

Sbarca nella prima manovra economica del governo Meloni il riassetto dell'assegno unico. Da gennaio 2023 sarà infatti maggiorato del 50% per il primo anno di vita del bambino (a tutti i nuclei familiari), e di un ulteriore 50% per le famiglie numerose composte da tre o più figli. In più, è stato confermato l'assegno per i figli disabili, un aiuto che come ha puntualizzato la presidente del Consiglio Giorgia Meloni in conferenza stampa diventerà “strutturale”. La misura “non può essere scontata", ha ribadito Meloni. "Credo sia fondamentale, ha aggiunto la premier, mettere in campo aiuti per i bambini disabili”. Nel complesso, il governo ha stanziato per l'assegno unico ben 610 milioni di euro.

In concreto, come cambierà la misura di sostegno alle famiglie? Va ricordato che oggi l'assegno può variare da un minimo di 50 euro a un massimo di 175 euro per ogni figlio minore a carico. Per i figli maggiorenni, tra 18 e 21 anni, l'importo invece oscialla da 25 a 85 euro. Dal terzo figlio in poi il contribuito viene aumentato di una quota che va da 15 euro (per redditi superiori a 40mila euro) a 85 euro (per redditi fino a 15mila euro). Per nuclei numerosi con oltre quattro figli la maggiorazione forfettaria è invece di 100 euro.

Assegno unico, la maggiorazione del 50% è per tutti i nuclei familiari 

Come anticipato prima, dal 2023 qualcosa cambierà: verrà introdotta una maggiorazione. Si tratterà di una quota del 50% per tutte le famiglie (e non solo per quelle con tre figli o più), ma solo per il primo anno di durata dell'assegno. In questo modo si dovrebbe passare da un minimo di 75 euro a un massimo di 262,50 euro. L'ulteriore maggiorazione del 50% è destinata ai nuclei con tre figli o più, per l'intera durata di tre anni. "L'assegno unico, ha spiegato Meloni in conferenza stampa, viene aumentato del 50% a tutti per il primo anno di vita del bambino, del 50% per tre anni per le famiglie numerose".

Aiuti alle famiglie, in manovra anche la tampon tax 

Tra le altre misure che impatteranno sulle famiglie ci sarà anche la riduzione dell'Iva dal 10 al 5% per i pannolini e per gli assorbenti (tampon tax). Un primo abbassamento dell'imposta sui prodotti per l'igiene femminile era stato deciso dal governo Draghi che aveva portato l'Iva dal 22% all'attuale 10%, e poi ora sforbiciata.

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
assegno unicogoverno melonimanovra





in evidenza
"Rose Villain? Goduria la sua voce sul nostro tappeto di chitarre"

Finley, l'intervista di Affari

"Rose Villain? Goduria la sua voce sul nostro tappeto di chitarre"


motori
Renault: nuova 5 E-Tech Electric: ordinabile in Italia le prime due versioni

Renault: nuova 5 E-Tech Electric: ordinabile in Italia le prime due versioni

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.